domenica, Agosto 1, 2021
HomeSud ItaliaPersonaggiI Nastri d'Argento 2020 sorridono al Sud

I Nastri d'Argento 2020 sorridono al Sud

La lista con tutti i candidati meridionali in lizza per vincere.

Solo qualche giorno fa era stato annunciato il Nastro d'Argento alla carriera a Toni Servillo.

Ora che sono state ufficializzate le nomination per le varie categorie da premiare, possiamo scrivere che, ancora una volta, l'estro artistico del Mezzogiorno d'Italia si è fatto valere.

Per l'edizione 2020 dei Nastri d'Argento, infatti, sono in concorso diversi artisti che arrivano dal Sud Italia. Il 75^ appuntamento con il più antico premio cinematrografico del nostro Paese passerà alla Storia perché non si terrà al Teatro Antico di Taormina, consueta cornice della manifestazione, a causa dell'emergenza Coronavirus.

Inoltre, potrebbe anche consegnare agli annali della cinematografia della Penisola il nome di Diodato. Dopo la vittoria del Festival di Sanremo e del David di Donatello, il cantautore originario di Taranto sogna una tripletta senza eguali visto che è candidato per la "Miglior Canzone". Ecco l'elenco dei candidati meridionali:

Miglior Film

  • "Hammamet" di Gianni Amelio di Magisano, provincia di Catanzaro, Calabria,

Miglior Regista

  • Gabriele Salvatore, Napoli, Campania, per "Tutto il mio folle Amore",
  • Gianni Amelio, per "Hammamet",
  • Mario Martone, Napoli, Campania, per "Il Sindaco del Rione Sanità",
  • Pietro Marcello, Caserta, Campania, per "Martin Eden",

Miglior Regista Esordiente

  • Igort, Cagliari, Sardegna, per "5 è il Numero Perfetto",
  • Marco D'Amore, Caserta, Campania, per "L'Immortale",
  • Roberto Di Feo, Bari, Puglia, per "The Nest",

Miglior Film Commedia

  • "Tolo Tolo" di Checco Zalone di Capurso, provincia di Bari, Puglia,
  • "Il Primo Natale" di Ficarra&Picone, Palermo, Sicilia,

Miglior Produttore

  • Agostino Saccà di Taurianova, nei pressi di Reggio Calabria, Calabria, per "Favolacce" e "Hammamet",
  • Attilio De Razza di Lecce, Puglia, per "Il Primo Naltale",

Miglior Soggetto

  • "L'uomo del Labirinto" di Donato Carrisi, di Martina Franca, provincia di Taranto, Puglia,

Migliore Sceneggiatura

  • "Il Sindaco del Rione Sanità" di Mario Martone,
  • "Martin Eden" di Maurizio Bracci (Napoli, Campania) e Pietro Marcello,

Miglior Attore Protagonista

  • Francesco Di Leva, Napoli, Campania, per "Il Sindaco del Rione Sanità",

Miglior Attrice Protagonista

  • Lucia Sardo di Francofonte, provincia di Siracusa, Sicilia per "Picciridda",
  • Lunetta Savino, Bari, Puglia, per "Rosa",

Miglior Attore Non Protagonista

  • Carlo Buccirosso, Napoli, Campania, per "5 è il Numero Perfetto",
  • Massimiliano Gallo, Napoli, Campania, per "Il Sindaco del Rione Sanità",
  • Roberto De Francesco, Napoli, Campania, per "Il Sindaco del Rione Sanità",

Miglior Attrice Non Protagonista

  • Valeria Golino, Napoli, Campania, per "5 è il Numero Perfetto" e "Ritratto della Giovane in Fiamme",

Miglior Attore in un Film Commedia

  • Giampaolo Morelli, Napoli, Campania, per "7 Ore per Farti Innamorare",

Miglior Attrice in un Film Commedia

  • Serena Rossi, Napoli, Campania, per "Brave Ragazze" e "7 Ore per Farti Innamorare",

Miglior Fotografia

  • Daniele Ciprì, Palermo, Sicilia, per "Il Primo Natale",
  • Daria D'Antonio, Napoli, Campania, per "Il Ladro di Giorni" e "Tornare"

Miglior Scenografia

  • Luca Servino, Napoli, Campania, per "Martin Eden",

Migliori Costumi

  • Alessandro Lai, Cagliari, Sardegna, per "Tornare"

Miglior Sonoro in Presa Diretta

  • Maricetta Lombardo, Agrigento, Sicilia, per "Pinocchio",

Miglior Colonna Sonora

  • Brunori Sas, Cosenza, Calabria, per "Odio l'Estate",
  • Pasquale Catalano, Napoli, Campania, per "La Dea Fortuna,

Miglior Canzone Originale

  • Brunori Sas, per "Un Errore di Distrazione" in "L'Ospite",
  • Diodato, per "Che Vita Meravigliosa" in "La Dea Fortuna",
  • Gnut e Nelson, Napoli, Campania, "Il Ladro di Giorni" in "Il Ladro di Giorni",
  • Liberato, Napoli, Campania, per "We Come from Napoli", in "Ultras".

LEGGI ANCHE...