Ficarra e Picone: 6 curiosità tutte da conoscere sul duo comico siciliano

I due attori palermitani, coetanei e conterranei, oltre a essere colleghi sono anche dei grandissimi amici. Lavorano insieme dal 1993

Ficarra e Picone
Ficarra e Picone (fonte profilo ufficiale facebook)


Insieme dal 1993, il duo comico palermitano è composto da Salvatore Ficarra e Valentino Picone. I loro amatissimi sketch – diventati famosi grazie al programma televisivo Zelig Circus – sono ormai conosciuti da tutti nel mondo del cabaret, ma cosa sappiamo sulla vita privata dei due comici che da tempo alternano i film alle conduzioni di Striscia la notizia? Ecco sei curiosità che sicuramente non conosci su Ficarra e Picone.

Chi sono Ficarra e Picone?

Ficarra e Picone sono un duo comico molto amato dal pubblico italiano. Entrambi sono siciliani e hanno la stessa età: sono nati lo stesso anno a Palermo, nel 1971. Si può dire che si conoscono da sempre: nel 1993 i due attori si conoscono in un villaggio turistico a Taormina dove Ficarra lavora come animatore mentre Picone è in vacanza. Da quel momento non si sono separati più e il loro successo è iniziato ed è andato col tempo crescendo grazie alla partecipazione a Zelig Circus. Tifosi sfegatati del Palermo, i due attori sono da sempre anche due amici, oltre che colleghi. Sarà sicuramente anche questo il segreto del loro successo: “felicemente insieme da 25 anni, il nostro segreto è la totale disistima reciproca“, si legge su Instagram nel loro profilo in comune.

Gli esordi

Inizialmente Ficarra e Picone erano parte di un trio: il Chiamata Urbana Urgente. Era il 1995 quando cominciarono le prime esibizioni nei teatri italiani riscuotendo un grande successo e ottenendo anche premi durante le loro partecipazioni ai cabaret. In seguito ci furono le prime apparizioni in tv, su Telenorba. Il terzo componente era il loro amico Salvatore Borrello, che dopo qualche tempo decide di lasciare il trio ma i due attori mantengono comunque lo stesso nome fino a al 1998, quando decidono di cambiarlo definitivamente in Ficarra e Picone. Da questo momento è un continuo successo per i teatri di tutta Italia. Partecipano poi alla sesta edizione televisiva di Zelig (definita Zelig Circus) e da allora sono stati sempre presenti nel programma. Inoltre hanno partecipato a Gnu su Rai Tre e all’Ottavo nano con i fratelli Guzzanti.

La comparsa su Topolino

Sapevate che il duo comico è apparso anche su Topolino? Precisamente compaiono sul numero 2678 nella storia “Zio Paperone e il rapimento teatrale” in cui vestono i panni dei paperi comici Caraffa e Cappone. Ingaggiati da Paperone per il Teatro Stabile, i due vengono rapiti all’improvviso misteriosamente. I personaggi noti sono spesso parte delle storie del giornale per i ragazzi Topolino: prima di loro erano comparsi anche Fiorello, Gerry Scotti, Maria De Filippi e Vasco Rossi.

La cittadinanza onoraria

L’amministrazione comunale di un piccolo centro della provincia di Messina, Ficarra, ha deciso di conferire ai due comici la cittadinanza onoraria. Il motivo in questo caso è evidente che è l’omonimia, ma non è l’unico paese in Sicilia che ha fatto diventare Ficarra e Picone cittadini onorari: anche Termini Imerese, set del loro film “L’ora legale” ha deciso di dare loro la cittadinanza onoraria.

I personaggi di successo

I personaggi di maggior successo interpretati dal duo sono sicuramente i “Nati stanchi“, due giovani disoccupati che rappresentano pienamente una chiara fotografia del siciliano che non ha voglia di lavorare. A questi seguono più recentemente i “Fratelli corner”, parodia di due calciatori dell’Inter o della Nazionale di calcio italiana. Ma il grande successo l’hanno riscosso in teatro con lo spettacolo “In tre sull’arca di Noè”.

Le vite private

Ficarra è sposato dal 2006 con la sua fidanzata storica Rossella Leone, al suo fianco nel film “Anche se è amore non si vede”, da cui ha avuto due figli: Vincenzo e Tommaso. Picone invece è molto riservato sulla sua vita privata, non ha neanche un profilo Instagram personale e durante le interviste ha una grande abilità a sviare con battute le domande sulla sua situazione sentimentale.