I borghi più belli dell’Italia meridionale

Otto tra i posti più belli del Meridione tutti da scoprire.

Chianalea Calabria
Scorcio di Chianalea.


L’emergenza in atto a causa del Coronavirus rischia di compromettere in maniera seria la prossima stagione turistica.

Gli operatori del settore sono in attesa delle indicazioni del governo per capire in che modo comportarsi. Comunque, una soluzione che si prospetta da più parti è quella del turismo a km 0.

Per l’estate 2020, giocoforza e a fronte del rispetto delle necessarie misure di sicurezza, bisognerà prediligere le bellezze nostrane. E da questo punto di vista, il Sud non è secondo a nessun altro luogo non del paese, ma della Terra. A riprova di ciò, la presenza di diversi centri del Mezzogiorno d’Italia nell’elenco dei 20 borghi più belli del nostro Paese, stilato dalla rivista “Style”. Ecco quali sono:

  • Campli, in provincia di Teramo, Abruzzo. A 30 chilometri dal mar Adriatico, è un centro dove sbizzarrirsi nel visitare chiese e monumenti;
  • Castelmezzano, in provincia di Potenza, Basilicata. Si tratta di un borgo medievale che sorge a 750 metri d’altezza, a ridosso delle Dolomiti lucane;
  • Chianalea, nei pressi di Scilla, in provincia di Reggio Calabria, Calabria. Piccolo villaggio di pescatori, molto caratteristico. Una vera e propria perla;
  • Atrani, in provincia di Salerno, Campania. Comune della costiera amalfitana che conserva la sua natura di cittadina di pescatori. Incastonato tra mare e montagna, si caratterizza per le case colorate e i vicoli stretti;
  • Fornelli, in provincia di Isernia, Molise. Paese a 530 metri di altitudine che affaccia sulla valle del Volturno. È circondato da una cinta muraria che risale al Medioevo, con ben 7 torri;
  • Cisternino, in provincia di Brindisi, Puglia. Nella valle d’Itria si trova questa località immersa nella natura, tra viti e uliveti. Le case sono bianche come i famosi trulli;
  • Posada, in provincia di Nuoro, Sardegna. In cima ad una rupe, si contraddistingue per la presenza di un castello d’epoca medievale. Scendendo si raggiungono alcune tra le più belle spiagge incotaminate dell’isola;
  • Castelmola, in provincia di Messina, Sicilia. A 550 metri sul mare, si erge su Taormina. Ha origini che affondano nella notte dei tempi, precedenti alla colonizzazione greca della zona. Nella piazza principale c’è un belvedere che consente di ammirare tutta la costa ionica.