Basilicata, il Sacro Monte candidato a Patrimonio dell’Unesco

Un incontro a Viggiano per discutere della candidatura Unesco del Sacro Monte. "Un riconoscimento a livello internazionale di cui essere estremamente fieri"

Sacro Monte Viggiano
Il Sacro Monte di Viggiano

Il Sacro Monte di Viggiano candidato a patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco. Ad annunciarlo il Presidente della Regione Basilicata Carmine Cicala nel corso di un incontro tenutosi a Viggiano in provincia di Potenza. Presenti anche il sindaco e l’amministrazione comunale che hanno proposto di discutere dell’iniziativa in un convegno insieme al Santuario della Madonna del Sacro Monte di Viggiano e al Comitato popolare di Viggiano per l’Unesco.

“Candidare il Sacro Monte di Viggiano, custode della venerata immagine della Madonna Nera, proclamata da San Paolo VI ‘Regina e Patrona della Lucania’, insieme ai suoi sentieri e alle sue feste patrimonio mondiale dell’Umanità, costituisce già un riconoscimento a livello internazionale di cui essere estremamente fieri. Il mondo imparerà a conoscere l’identità religiosa e culturale del popolo lucano, un patrimonio che abbraccia fede e tradizioni, storia e paesaggi da interpretare, ad amare la Basilicata e ad apprezzare la forza e la lungimiranza con la quale riusciremo a valorizzarla”, ha dichiarato il Governatore della Basilicata Carmine Cicala.

ULTIMO AGGIORNAMENTO