Covid 19: Fase 2, riapertura dei siti e musei al Sud

Le misure per la ripartenza dell'ambito culturale nel Mezzogiorno d'Italia.

Musei Sud Covid 19


Il Coronavirus rallenta e la Fase 2 si avvicina. Dal prossimo 4 maggio saranno attenuate le misure restrittive e, dal 18 maggio in poi, dovrebbe avvenire la riapertura dei musei e dei siti archeologici.

Una notizia positiva per il comparto e, anche, per tutto il Meridione che può vantare un patrimonio culturale senza pari. Resta da capire in che modo avverrà tutto ciò. È chiaro che bisognerà adottare delle precise regole per poter garantire l’incolumità dei visitatori. E a tal proposito iniziano a circolare le prime indiscrezioni, relative anche a realtà del Sud.

I parametri da tenere in considerazione riguarderanno la capienza degli ambienti e gli spazi a disposizione in modo da assicurare il rispetto delle distanze di sicurezza personali. In generale, si prospettano ingressi a scaglioni, tour accompagnati e monitorati e diversificazione dei percorsi. Inoltre, aumenterà il personale addetto alla custodia.

In Calabria, ad esempio, per poter visitare la sale dei Bronzi di Riace all’Archeologico di Reggio Calabria è probabile che si dovrà passare prima per un’area che consentirà di eliminare impurità e polveri. Ancora, si assisterà ad un dimezzamento del numero di persone che potranno accedere durante i singoli turni di visita. Stessa cosa che succederà per alcune domus degli scavi di Pompei. Il direttore del Parco in provincia di Napoli Massimo Osanna annuncia anche il ricorso ad un app e un bracciale, utili per muoversi in sicurezza e monitorare comportamenti scorretti. Sicurezza che sarà assicurata, pure, dall’impiego di droni di ultima generazione. Sempre in Campania, ma a Caserta, saranno adottate disposizioni simili per la Reggia, dove sarà incentivato il ricorso a soluzioni tecnologiche, magari tramite ricorso agli smartphone. Infine, in Sicilia, pochi giorni fa, il direttore del parco della Valle dei Templi Roberto Sciarratta ha dichiarato che sono allo studio soluzioni relative all’uso di telecamere e che consentano attività di sanificazione automatizzata.

ULTIMO AGGIORNAMENTO