martedì, Settembre 27, 2022
HomePersonaggiNunzia De Girolamo e Francesco Boccia sotto processo: "Frasi vergognose contro nostra...

Nunzia De Girolamo e Francesco Boccia sotto processo: "Frasi vergognose contro nostra figlia"

Nunzia De Girolamo  e Francesco Boccia sono una coppia molto unita nonostante siano di due schieramenti politici completamente all'opposto: mentre Nunzia De Girolamo è un ex parlamentare e ex Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali nel governo di Enrico Letta, Francesco Boccia è stato ministro per gli affari regionali e le autonomie del Governo Conte Bis.

Francesco Boccia, nato il 18 marzo 1968 a Bisceglie, è un accademico italiano, e politico italiano, laureato in Scienze Politiche e ha conseguito il MBA presso l'Università Bocconi di Milano, poi si è dedicato prevalentemente all'attività politica e alla carriera accademica come Presidente del Centro di Studi Interdisciplinari in Governance e Pubblic Politic dell'Università del Molise.
Leggi anche: Alda D'Eusanio asfalta Laura Pausini: "Non può smentire ci sono gli avvocati"

In un'intervista rilasciata a Oggi è un altro giorno, il programma di Serena Bortone ha detto a proposito di suo marito: "Mio marito è il classico maschio alfa che non se ne frega, però mi piace per questo, perché è una sfida continua. Non mi ascolta quando litighiamo e dunque è una continua battaglia per farmi ascoltare, è tutto così!"

Ma i due non si sono mai allontanati, il loro matrimonio ha resistito anche alle vicende giudiziarie che hanno coinvolto proprio l'ex parlamentare, è la stessa De Girolamo a rivelare che a causa di questo problema giuridico hanno rinunciato ad un progetto di vita che li avrebbe condotti a ingrandire la loro famiglia.
Leggi anche: Amici 21, Alessandra Celentano non resiste e insulta l'allieva: "Cresci! Mi stai facendo perdere tempo"

Ecco cosa ha detto al settimanale Oggi: "Io e Francesco avremmo fatto un altro bambino, era nei piani. Invece abbiamo rischiato la rottura: negli anni centrali sono riuscita a camuffare bene la rabbia e la paura, ma all inizio, quando ho saputo di essere indagata, e alla fine, poco prima dell’assoluzione, con mio marito ho ingaggiato liti durissime."

Poi parlando della loro figlia Gea, nata nel 2012 e di come avesse affrontato la notizia di una madre sotto inchiesta la De Girolamo ha raccontato: "E’ arrivata a otto anni senza sapere nulla. Fosse stata più grande, mi avrebbe fatto milioni di domande e a scuola ci sarebbe stato il compagnuccio che le avrebbe detto ‘vogliono arrestare tua madre’. A me è stata sottratta la spensieratezza nel fare la mamma: ho aspettato 36 anni per avere una figlia, doveva essere il periodo più bello e invece si è trasformato in una recita di sorrisi e felicità. Ogni volta che Gea mi beccava a piangere, dicevo: ‘ho mal di pancia, l’emicrania"

Poi finalmente l'accusa di aver condizionato le scelte dell'Asl di Benevento, il suo paese d'origine a Dicembre sono decadute completamente: il tribunale ha stabilito che 'il fatto non sussiste'.
Leggi anche: Cesare Cremonini incantato da una città Sud: "E' un luogo unico al mondo, è meraviglioso"

LEGGI ANCHE...