venerdì, Febbraio 3, 2023

Nino D'Angelo fa una rivelazione dolorosissima: "Ho tentato il suicidio"

Nino D'Angelo, da molti anni un'icona della canzone napoletana ha fatto un'amara confessione su un periodo molto buio della sua vita e una decisione molto drastica che lo stava conducendo alla morte. Il cantautore partenopeo ricorda quel periodo nero, finalmente passato, cercando anche di sensibilizzare, attraverso la sua testimonianza, su un tema molto scottante, la depressione.

Nino D'Angelo, all'anagrafe  Gaetano, è nato a Napoli il 21 giugno 1957 , da sempre Nino è un uomo molto legato alla propria famiglia e alla propria città, un uomo di altri tempi, 'all'antica' come si suo dire, che ha sempre voluto tenere il massimo riserbo per i suoi affetti. Il suo talento non lo ha condotto immediatamente all'apice del successo, Nino ha guadagnato ogni centimetro della sua fama, passando dall'essere un semplice cantante napoletano ad un autore teatrale  di successo.

Il suo modo di essere artista è sempre stato semplice, non ha mai avuto atteggiamenti da star, anzi l'esatto opposto: Nino prende ispirazione dalla vita di tutti i giorni stando a stretto contatto con la gente che per lui è fondamentale e non potrebbe mai fare a meno di essere l'artista della porta accanto.

Nonostante ami la sua città infinitamente ha deciso di trasferirsi a Roma dopo un brutto avvenimento accaduto proprio in  casa sua: una notte tutta la famiglia venne svegliata da alcuni colpi di pistola vaganti che entrarono, purtroppo, nella sua dimora. Sua moglie e i suoi bambini furono traumatizzati dall'evento e Nino ha scelto, per il bene della sua famiglia di trasferirsi a Roma, anche se in realtà è un pendolare che va e viene continuamente.
Leggi anche: Filippo Bisciglia fatto fuori da Maria De Filippi: "Per Temptation Island voglio qualcun altro"

Quando ha parlato di questa brutta esperienza a Verissimo, lo ha fatto a malincuore: "Questa scelta mi ha ferito molto perché non mi aspettavo niente a che fare con la gente brutta del Napoli, che per fortuna è una piccola parte. È stato il periodo peggiore della mia vita. Ma ci sono stato io, ora condivido e vivo un po' a Roma e un po' a Casoria. Mia moglie era molto spaventata e voleva cambiare città. E non potevo perdere la mia famiglia."

A Diva e donna, Nino D'Angelo ha confessato che in seguito ad una tragedia della sua vita ha pensato di suicidarsi perché in preda ad un forte dolore e alla depressione: dopo aver perso i suoi genitori a pochi mesi l'uno dall'altro, il cantautore è caduto in depressione e talmente grande era il dolore che aveva dentro di sé da non riuscire a vedere una soluzione.
Leggi anche: Brutte notizie per Giulia Stabile, l'infortunio che fa tremare i fan: ecco cosa è successo

Si è reso conto di avere un grosso problema quando un giorno era in autostrada alla guida di un'auto e premeva così forte sull'acceleratore, arrivando a quota 220 km/h: "Quando non sei più un bambino, diventi padre. Finché hai dei genitori, hai meno responsabilità, quando se ne sono andati, diventi consapevole di molte cose. La morte dei miei genitori mi ha cambiato. Mi è caduto addosso così tanto dolore che non potevo sopportarlo. Conosco la depressione e in quegli anni ho smesso. Ma da quel momento buio, sono uscito ed è uscita un'altra parte di me, la parte di me che voleva cambiare. Per considerarlo solo un elmo d'oro, quando nessuno ascoltava davvero, non mi piaceva più. Non volevo essere solo i contatori, ma volevo dire qualcosa ed essere ascoltato. Con questo dolore, sono cambiato. Il dolore è importante non solo per gli artisti ma per tutte le persone. Fa parte della nostra vita. Se non conosci il dolore, non conosci nemmeno la gioia. Ti fa crescere, devi trovare più forza e devi trovarla da solo".

La conclusione dell'intervista spiega benissimo ciò che Nino D'Angelo ha provato: "Quando soffri di depressione è normale che molli. Molli tutti i giorni, non ti importa di niente. È difficile da spiegare, ma tutto ha perso la sua rilevanza. Pensavo solo di non avere più genitori che erano tutto per me, un punto di riferimento molto forte".
Leggi anche: Loredana Bertè, la rivelazione shock: "Mio padre mi ha buttata nella bara di Mia"

LEGGI ANCHE...