mercoledì, Settembre 28, 2022
HomePersonaggiTony Sperandeo la confessione shock: "Sono un nonno tenero, non sono cattivo"

Tony Sperandeo la confessione shock: "Sono un nonno tenero, non sono cattivo"

La sua ultima apparizione è stata sulla piattaforma streaming Netflix al fianco di altri due siciliani doc, Ficarra e Picone. Tony Sperandeo nella serie Incastrati interpreta il mafioso Tonino Macaluso, noto come "Inutile". Ma questa è solo una delle moltissime interpretazioni di Sperandeo che è considerato uno dei migliori caratteristi dei nostri tempi.
Leggi anche: Tony Sperandeo la rivelazione dolorosa: "Avrei fatto di tutto per mia moglie, soffro ancora moltissimo"

Tony Sperandeo, Gaetano all'anagrafe, ha cominciato la sua carriera molto precocemente, da giovanissimo a cominciato a calcare le tavole del teatro, partendo dal cabaret. La sua carriera è ricca di ruoli, ha soprattutto interpretato il ruolo del malvivente e del mafioso, risultando uno dei migliori caratteristi degli ultimi anni. Quando nell'intervista di Tv Sorrisi e Canzoni gli hanno chiesto quanto gli abbia portato fortuna il suo viso molto particolare lui ha risposto così: "La mia faccia mi ha dato una mano in questo lavoro certo. Ma poi ci vuole la voglia, la passione, la determinazione. Una volta Fiorello mi ha invitato in radio nella sua trasmissione e parlavano proprio di questo: io ho fatto quattro volte il prete, tante volte il poliziotto ma la gente si ricorda solo dei miei ruoli da cattivo. Forse è la faccia: sono un brutto che piace, un po' come Jean-Paul Belmondo (ride)."

Poi parlando della sua collaborazione con Ficarra e Picone ne elogia i pregi: "Il successo è prima di tutto dovuto a una buona sceneggiatura e una buona regia. Ficarra e Picone, ho fatto due film con loro, e sono stati fantastici e meticolosi nello scrivere e dirigere il cast."
Leggi anche: Achille Lauro lancia una provocazione ad Amadeus: "Prendo io il tuo posto!"

E Ficarra e Picone sul ruolo di Sperandeo nella serie campione di incassi su Netflix: "L'abbiamo disegnato apposta per Sperandeo. Era in Perfect in ruoli drammatici e ruoli che richiedono ironia. Abbiamo lavorato insieme al film "7 and 8" ed è un personaggio di base, un'infermiere pazzo che cambia i bambini nella culla. Dargli un tocco grottesco è superlativo. Poi vogliamo che sia nel film "L'Ora legale", un sindaco con la passione per l'illegalità. E uno slogan tutto procedurale: «Vota Patanè, senza chiederti il perchè. Tony ti rende le cose facili: qualunque cosa gli chiedi, fa un ottimo lavoro. Sul set, anche un attore esperto, faceva mille domande per avere una ripresa migliore della scena. A Palermo faceva cose straordinarie già prima che nascessimo."

Sul suo ruolo di nonno però Tony Sperandeo punta tutto: "Quando è nato Samuele il bimbo di mia figlia Priscilla, sono diventato tenero e ansioso, sono sempre preoccupato per lui. Mi piacerebbe se mio nipote potesse avere un piccolo ruolo in un film, chissà Ma l'importante è che abbia un ruolo da buono nella vita."
Leggi anche: GF Vip esce dalla casa e vola a Sanremo: "Amadeus la vuole a tutti i costi"

LEGGI ANCHE...