domenica, Luglio 3, 2022
HomePersonaggiMyrta Merlino travolta dagli insulti: "Non avrebbe mai dovuto farlo"

Myrta Merlino travolta dagli insulti: "Non avrebbe mai dovuto farlo"

Myrta Merlino è di nuovo al centro di una tempesta mediatica per un intervento nella trasmissione da lei condotta su La7, L'aria che tira. Le critiche sono rivolte ad persona specifica. Nei format come i talk show è fondamentale saper argomentare bene le proprie opinioni  e nel caso specifico di chi si trova a 'dirigere' la conversazione, è necessario avere polso ed essere anche taglienti quanto basta.

Myrta Merlino affronta nella sua trasmissione una moltitudine di problemi da una prospettiva diversa, ma nell'ultima puntata in diretta ha commesso un grosso errore che tutti i telespettatori non le hanno perdonato: il tema centrale della puntata de L'Aria che Tira è la corsa al colle per il nuovo Presidente della Repubblica, ma tutto si incentra sulla fattibilità o meno che Silvio Berlusconi possa vincere questa elezione e diventare il nuovo Presidente della Repubblica.
Leggi anche: Alberto Matano lascia la 'Vita in diretta': "Lunedì torno a casa"

La giornalista napoletana ha con sé in studio e in collegamento moltissimi ospiti, altri giornalisti ma anche uomini della politica. Ma uno di questi ospiti non è per nulla gradito al pubblico a casa: in collegamento da casa sua (perché agli arresti domiciliari) c'è Roberto Formigoni.
Leggi anche: Colpo di scena a 'Un Posto al Sole': lui ha deciso di togliersi la vita

Formigoni è un ex politico italiano, Presidente della regione Lombardia dal 1995 al 2013. Il politico è attualmente agli arresti domiciliari con l'accusa di corruzione  condannato a cinque anni e 10 mesi. L'ex governatore della Lombardia è stato infine riconosciuto colpevole di corruzione nel processo fallito delle fondazioni Maugeri e San Raffaele. L'ex presidente della Lombardia è accusato di corruzione in cene, gite e gite in barca,  intrattenimento e sussidi per l'acquisto di una villa in Sardegna.

Tutti i soldi provenivano dalle casse dell'Istituto Maugeri di Pavia e dell'Ospedale San Raffaele di Milano: tra il 2001 e il 2011, tra il 2001 e il 2011, le casse della Fondazione Maugeri e del San Raffaele hanno generato rispettivamente 70 milioni di euro e 8-9 milioni di euro, con questi soldi vennero organizzate vacanze ai Caraibi, o yacht in Costa Azzurra e Sardegna, con cene in ristoranti stellati e casse piene di champagne consegnate, senza dimenticare che molte 'donazioni' sono state inviate a partiti e candidati questioni elettorali. Anche se Formigoni ha costantemente smentito le accuse, nel corso degli anni e delle indagini, dai conti correnti personali i prelievi sono stati minimi, a tal punto da non poter giustificare la quantità di beni in possesso.

Dopo questa breve presentazione dei motivi per Roberto Formigoni sia agli arresti domiciliari, si può chiaramente comprendere il motivo per cui milioni di telespettatori si sono rivoltati all'idea di vederlo in televisione e per di più a dare la sua opinione sul prossimo Presidente della Repubblica. Alle accuse mosse dal pubblico e alle spiegazioni chieste a gran voce non c'è stata nessun tipo di risposta né dalla direzione di La7, né dalla giornalista Myrta Merlino.
Leggi anche: Minacce a Fabrizio Corona: "Uno schiaffo e ti faccio cascare i denti!"

 

LEGGI ANCHE...