Al Sud c’è un maestoso castello immerso in un panorama mozzafiato

Costruito in principio per proteggere la città dagli assalti esterni diviene, nel corso dei secoli, un maniero ancora da scoprire



In Campania, nel comune di Lettere si erge una fortezza imponente che domina l’intera Valle del Sarno. Il Castello di Lettere, arroccato sulle pendici dei Monti Lattari ad un’altezza di 340 metri è una struttura difensiva costruita per delineare i confini del Borgo di Amalfi e per difendere gli stessi dagli attacchi provenienti dal Golfo di Napoli.

Questo castello venne costruito, probabilmente, sotto il regno di Mansone I di Amalfi dopo la conquista di Castrum Licterensis e comprendeva al suo interno una chiesa e molte abitazioni e botteghe. Il primo ampliamento avvenne sotto la dominazione Normanna, vennero erette  nuove mura, una nuova porta e un ponte levatoio e la chiesa venne sostituita da una Cattedrale in stile Romantico (con decorazioni in tufo giallo e verde).

Sotto la dominazione degli Svevi, il feudo di Lettere passò a Riccardo Filangieri che ne costruì il Mastio e una torre. Ma è sotto gli Angioini che il Castello di Lettere vide la sua più grande estensione difensiva; in questo periodo venne combattuta la Guerra del Vespro (la ribellione nata in Sicilia nel 1281 che vide lo scontro della popolazione contro gli Angioini visti come oppressori stranieri).

Gli aragonesi, intorno al 1500, lo trasformarono in una residenza privata. Questo portò ad uno stato di semi abbandono e soltanto tra il XX e XXI secolo si sono apportati lavori di restauro che ne hanno svelato che la sua struttura medioevale ha in realtà basi molto più antiche. Gli scavi hanno portato alla luce abitazioni formate da uno o due vani che affacciavano su stretti vicoli e cisterne per la conservazione dell’acqua piovana.

All’interno della Cattedrale si sono ritrovate testimonianze della prima chiesa, costruita nella metà del X secolo, con tre absidi e tre navate rivestita con intonaci dipinti e conserva una copertura di tegole con motivi geometrici di colore rosso. Il campanile con tarsie di Tufo è stato aggiunto alla Cattedrale nel XII secolo. Queste sono le notizie di un primo scavo, ma si attendono con impazienza i risultati di studi più approfonditi dell’imponente Castello di Lettere.