martedì, Settembre 28, 2021
HomeRegione AbruzzoPiatti tipici abruzzesiUna ricetta antichissima tipica del Sud: la pasta alla mugnaia

Una ricetta antichissima tipica del Sud: la pasta alla mugnaia

La ricetta di questo piatto antichissimo risale al 1340, ai tempi del Re Roberto D'Angiò, in cui la prima regola era la semplicità

La Pasta alla Mugnaia è un classico della tradizione culinaria abruzzese e ha la sua origine a Elice, un paesino ubicato nella valle del fiume Fino, nella provincia di Pescara. In questa valle sorgevano diversi mulini per la macinazione del grano, per cui è intuibile il motivo per il quale questo piatto era tipico di quella zona. La storia fa risalire questo piatto intorno al 1340, quando c'era il Re Roberto D'Angiò.

La ricetta è un condensato di genuinità, come spesso capita per i piatti della cucina contadina e quindi più povera. In principio la pasta veniva preparata solo con acqua e farina, e servita in bianco senza il pomodoro. Oggi la tradizione vuole che sia condita con un ragù di pomodoro con carne di vitello e maiale con soffritto di sedano, carota e cipolla.

Ingredienti per la pasta(per 4 persone)

  • 500 g di farina
  • uova (1)
  • 300 ml d'acqua

Preparazione

  1. su una spianatoia posizionare farina a cascata con uova, un pizzico di sale
  2. impastare fino ad ottenere un panello compatto
  3. dividere il panetto in tanti cordoncini
  4. appiattire con le mani i cordoncini e tagliarli nella misura che preferite

Ingredienti per i sugo

  • 250 g di carne di vitello
  • 250 g di carne di maiale
  • 200 g di pomodori
  • una cipolla
  • un gambo di sedano
  • una carota
  • sale q.b.
  • olio q.b.
  • pecorino grattugiato (o a scagliette)
  • vino rosso

Preparazione

  1. Mettete in una pentola la carne e fatela sigillare per 2/3 minuti  (scottare ad alta temperatura la carne da tutti i lati, la mantiene morbida durante la cottura)
  2. Quando la carne sarà sigillata versate dell'olio e lasciate soffriggere per 2/3 minuti
  3. Tritare la cipolla, il gambo di sedano e a carote ed aggiungere all'olio e la carne (sfumare con un bicchiere di vino)
  4. Aggiungere i pomodori tagliati a pezzetti, non troppo piccoli
  5. Lasciare cuocere a fuoco lento per più di un'ora, mescolando di tanto in tanto
  6. Portare a bollore una pentola d'acqua salata e cuocere la pasta (Verrà a galla appena raggiungerà la cottura), scolarla e aggiungere il sugo.
  7. Servire al dente cosparsi di pecorino.

Buon Appetito

 

LEGGI ANCHE...