Comune meridionale ottiene riconoscimento culturale

Una località del Sud affronta il post covid in maniera originale e, per il rilancio, punta sulla cultura.

Anacapri


Il ritorno alla normalità dopo la tempesta rappresentata dal Coronavirus non è semplice e sta assumendo modalità differenti a seconda degli attori che lo portano avanti. C’è, ad esempio, una cittadina del Meridione che ha deciso di puntare sulla promozione della cultura e si sta muovendo in questo senso. Ci riferiamo ad Anacapri, comune della provincia metropolitana di Napoli, una delle 2 frazioni amministrative in cui si divide l’isola di Capri.

Dopo la “Notte Bianca” che ha visto impegnati in prima linea ragazzi e ragazze del posto, in collaborazione con i brand dell’artigianto locale, un altro successo in questo campo arriva con l’assegnazione del premio “Città che legge 2020-2021”, un riconoscimento che mira a promuovere e valorizzare le amministrazioni che si distinguono nel mettere in pratica politiche pubbliche di sostegno alla lettura sul territorio di riferimento. Ad assegnarlo l’ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani e il “Centro per il libro e la lettura“, ente autonomo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo alle dipendenze della Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore.

L’obiettivo del premio è incentivare la crescita civile, economica, intellettuale e sociale di una comunità grazie alla lettura, considerato valore che influenza in maniera positiva la qualità della vita del singolo individuo e pure della comunità intera. Grazie a tale premio si accede a fondi statali per la cultura e i criteri tenuti in considerazione per ricevere il riconoscimento sono la presenza di biblioteche, librerie, festival, rassegne e il sostegno ad iniziative congiunte tra scuole, associazioni e amministrazione comunali.

L’assessore alla Politiche Sociali ed Educative Manuela Schiano ha dichiarato che quanto avvenuto permette “di essere supportati nelle numerose iniziative che intendiamo proporre per la promozione della lettura sul nostro territorio” e anche che si tratta di progetti che saranno condotti “in collaborazione con le scuole, con le associazioni locali e con il Forum dei Giovani, e presto partiranno già due progetti di promozione molto interessanti“. Fonte dichiarazioni “Il Mattino”.

ULTIMO AGGIORNAMENTO