Ricette del Sud: le Copulette sarde

Come prepare questo alimento che celebra la nascita delle nuove coppie.

Copulette sarde

Il nostro viaggio nella cucina del Mezzogiorno d’Italia fa tappa in Sardegna, alla scoperta di un dolce che rientra nella categoria dei “prodotti agroalimentari tradizionali” locali.

Stiamo parlando delle copulette, tortine dedicate agli sposi che contengono quelli che sono ingredienti tipici della cucina isolana. Ne esistono diverse varianti, tra cui ricordiamo quella ozierese. La ricetta prevede:

(per la sfoglia)

  • 500 gr farina
  • 100 gr strutto
  • 50 gr zucchero
  • 1 pizzico di sale

(per il ripieno)

  • 400 gr mandorle dolci
  • 350 gr zucchero
  • 5 uova intere

(per la glassa)

  • 150 gr zucchero a velo
  • 2 albumi
  • 2 cucchiai liquore di anice

Incominciare con il gettare la farina sulla spianatoia, quindi sciogliere lo strutto a bagnomaria. Versarlo al centro della farina con 50 gr di zucchero e il pizzico di sale. Bisogna ottenere una pasta liscia, che dovrà riposare all’incirca un’ora. Intanto, pelare le mandorle, tostarle appena nel forno e, poi, macinarle in maniera fine. Lavorare le 5 uova in una zuppiera insieme a 350 gr di zucchero. Una volta che il composto è denso, aggiungere le mandorle e amalgamare il tutto. Con un mattarello, stendere la pasta in 2 sfoglie simili e, su una delle 2, mettere dosi del ripieno. Ricoprire con l’altra sfoglia e, grazie ad un bicchiere, ricavare le copulette. Sigillare i bordi con le dita. Ungere una teglia e cuocere i dolcetti in forno tiepido per 30 minuti. Una volta fredde, decorarle con la glassa. Questa si prepara cuocendo a bagnomaria gli albumi montati a neve con 150 gr di zucchero a velo e 2 cucchiai di Anice.

ULTIMO AGGIORNAMENTO