Sardegna, 200mila euro per comprare parrucche alle donne malate di tumore

I fondi andranno in particolar modo alle pazienti con difficoltà economiche

La Regione Sardegna protagonista di una splendida iniziativa in favore delle donne malate di tumore. La Giunta Regionale, infatti, ha approvato le linee di indirizzo per l’attuazione dell’articolo 4, comma 21, di una legge del 2019 che permette di finanziare l’acquisto di parrucche per le pazienti colpite da alopecia dopo la chemioterapia.

“In questo modo – ha spiegato l’assessore alla Sanità, Mario Nieddu – la Regione dà un forte segnale di vicinanza a tutte le donne che lottano contro un tumore. Le cure chemioterapiche sono uno strumento irrinunciabile nella battaglia contro il cancro, ma l’alopecia è un effetto collaterale ancora molto temuto e per questo traumatico sotto il profilo psicologico”.

Nello specifico, saranno stanziati ben 200mila euro, e i fondi andranno in particolar modo alle pazienti con difficoltà economiche. L’importo massimo sarà di 150 euro a persona e sarà compito dell’Ats individuare le modalità di erogazione del contributo.

ULTIMO AGGIORNAMENTO