martedì, Settembre 27, 2022
HomePersonaggiMediaset nel caos, Paolo Bonolis costretto ad un gesto estremo: è accaduto...

Mediaset nel caos, Paolo Bonolis costretto ad un gesto estremo: è accaduto l'impensabile

Paolo Bonolis è una dei conduttori più amati della televisione, una persona che nonostante sia sempre molto sorridente e si lanci spesso in battute ironiche, in più di un'occasione ha dimostrato di essere una persona molto seria che tiene a determinati argomenti e non vuole che vengano minimizzati.

Una vera e propria icona della conduzione, che nel corso degli anni ha dato vita a spettacoli davvero indimenticabili, come Beato Tra le Donne, I Cervelloni, Tira e Molla, Ciao Darwin, Chi ha incastrato Peter Pan?, Affari Tuoi, Domenica In, ma anche talk show indimenticabili come 'Il Senso della Vita'. La sua bravura nell'essere così a suo agio ed estremamente professionale nel fare il proprio lavoro, lo rendono tra i conduttori più pagati della televisione.

Nel 1991 comincia a lavorare in coppia con Luca Laurenti, successivamente i due diventeranno inseparabili, dando vita a una delle coppie televisive più longeve della storia della televisione: la loro amicizia diventa un altro fattore fondamentale per rendere gli show davvero unici nel loro genere, come ne caso di Avanti Un Altro.

Nelle ultime ore infuria la polemica nei confronti del conduttore romano a causa di una puntata registrata di Avanti Un Altro: il conduttore chiede a un concorrente di origini ucraine come di traduca nella sua lingua la frase del maestro Laurenti 'Ricordati che devi morire', questo ha fatto scoppiare il caos per la battuta fuori luogo tanto che lo stesso Bonolis è intervenuto a spiegare l'accaduto e successivamente la Mediaset con una nota ufficiale.
Leggi anche: Il Volo, Piero Barone e la storia d'amore tenuta nascosta: lei è una nota conduttrice

Ecco il messaggio di Paolo Bonolis: "Allora sto guardando insieme ai miei figli la puntata di oggi di 'Avanti un Altro' e ho visto che è stato lasciato nella puntata una cosa che doveva essere tagliata, doveva essere tagliata da chi deve occuparsi di sistemare queste puntate giacchè la puntata è di due anni e mezzo fa. C'era questo passaggio con questo signore, carinissimo dell'Ucraina, al quale chiedevo come si traduce in ucraino quello che aveva appena cantato il maestro che era 'Ricordati che devi morire', è ovvio che è una cosa completamente fuori luogo visto il periodo che stiamo vivendo. Chiedo scusa io, però io non c'entro niente, uno perché non faccio il veggente e non so che cosa può accadere a distanza di due anni da quello che faccio, due perché chi si deve occupare di pulire queste cose laddove le avesse rintracciate non sono sempre io, ma è qualcun altro che deve fare questo lavoro. Mi dispiace per chiunque si possa essere risentito."
Leggi anche: Antonio Medugno punta il dito contro alcuni ex coinquilini: "Sono solo dei leccac**o, se parlo crolla tutto"

La nota ufficiale della Mediaset è sullo stesso tono di scuse per il grave errore commesso: "A causa della messa in onda di una puntata registrata più di due anni fa di "Avanti un altro" è stata trasmessa una frase rivolta a un concorrente ucraino che voleva essere scherzosa ma che ascoltata in queste ore, in un clima totalmente diverso, è apparsa imbarazzante e fuori luogo. Mediaset si scusa. Abbiamo sbagliato e ne siamo mortificati. Errori del genere non devono avvenire"
Leggi anche: Flavio Insinna in preda alle lacrime: il saluto a 'L'Eredità'

 

LEGGI ANCHE...