martedì, Settembre 27, 2022
HomePersonaggiAl Bano Carrisi confessa quello che nessuno avrebbe mai voluto ascoltare: "E'...

Al Bano Carrisi confessa quello che nessuno avrebbe mai voluto ascoltare: "E' stato atroce"

Il cantante di Cellino San Marco, Al Bano Carrisi continua ad allontanarsi da Vladimir Putin: nel corso degli anni il cantante pugliese ha sempre detto di apprezzare molto la figura del Presidente Russo, ma ora, alla luce della guerra scatenata contro l'Ucraina che sta mettendo in ginocchio il Paese, Al Bano ha deciso anche di aiutare al meglio tutti coloro che ne hanno bisogno e di farlo a modo suo.

Quello che sta avvenendo in Ucraina entra nei pensieri di tutti i modo costante, la preoccupazione e l'orrore della guerra ci accompagnano ogni giorno nelle attività quotidiane che fortunatamente ancora possiamo compiere. Al Bano ha  voluto mettere a disposizione la sua tenuta di Cellino San Marco per ospitare una famiglia di rifugiati in fuga dall'Ucraina.
Leggi anche: Ilary Blasi, il risveglio è terribile: la conduttrice purtroppo non ce l'ha fatta

In più di un'occasione Al Bano ha voluto sottolineare la sua angoscia e il suo dissenso nei confronti dell'operato del Presidente Vladimir Putin, ma in questo caso il cantante di Cellino San Marco ha voluto anche portare a galla la testimonianza della famiglia che ospita nella propria casa, come uno dei racconti più atroci che si possano mai ascoltare: "Putin? Non lo amo più. Non ho mai celato la stima che provavo nei suoi confronti, ha portato la Russia fuori dalla crisi. L’ho conosciuto, ho cantato per lui, questo Putin non lo riconosco, non lo amo più. Vorrei capire cosa lo ha spinto a fare tutto questo, a diventare l’uomo che è oggi. Non c’è giustificazione a bombardare le città e far morire la gente per una guerra. "

In un'intervista a Diva e Donna Al Bano ha raccontato la convivenza con la sua 'nuova famiglia' "La prima sera a cena non ho toccato volutamente il tema della guerra. Abbiamo parlato di musica, di sport, abbiamo cercato di tranquillizzarli. Sono educatissimi, gentili, sta andando tutto molto bene" e poi passa a raccontare un aneddoto molto dolce della prima volta che sono entrati nella sua casa "Mi fa tanta tenerezza. Mi ha chiesto, Ma questo albergo quante stelle ha? Io ridendo ho risposto È un quattro stelle! E lui No, no, ne ha almeno dieci secondo me. Io ora mi sento responsabile per questi tre ragazzi e voglio trattarli come se fossero figli. È mio dovere oggi pensare a loro"
Leggi anche: Flavio Insinna in preda alle lacrime: il saluto a 'L'Eredità'

Al Bano insieme alla sua compagna Loredana Lecciso e i suoi figli Jasmine e Al Bano Jr (Bido) hanno accolto questa madre e i suoi figli donandogli tutto ciò di cui avrebbero avuto bisogno, cercando di alleggerire il peso di sapere la propria terra distrutta e dilaniata dalla guerra: "Vorrei riuscire a dare loro radici, anche se questa non è la loro terra, non la conoscono, ma la diventerà. Non sono un super italiano, sono un italiano come tanti che hanno il cuore in mano nei momenti del bisogno. Ho assistito a scene di grande solidarietà e umanità."
Leggi anche: Mediaset nel caos, Paolo Bonolis costretto ad un gesto estremo: è accaduto l'impensabile

 

LEGGI ANCHE...