venerdì, Settembre 17, 2021
HomeRegione CampaniaRicette napoletaneI benefici delle patate e una ricetta dal Sud: Pasta e patate...

I benefici delle patate e una ricetta dal Sud: Pasta e patate alla napoletana

Ottime per contrastare il diabete e dal valore energetico alto, le patate sono un alimento salutare e gustoso

Oltre ad essere buonissima e amatissima in tutte le tavole del mondo, da grandi e bambini, la regina dei tuberi, la patata è un alimento dai notevoli benefici e dalle molte vitamine. E' uno dei pochi casi di cui si può affermare, senza timore di essere smentiti che la patata è buona "in tutte le salse". Ricca di vitamina C e di potassio, ma anche di carboidrati complessi è davvero un alimento completo.

Vediamo nello specifico quali sono i benefici di questo tubero:

  • Le patate sono ricche di Vitamina C  infatti, limita i danni provocati dai capillari liberi
  • Sono ricche di Potassio ciò le rende molto utili per contrastare l'ipertensione
  • Tuberi ricchi di Carboidrati complessi molto indicate per chi soffre di diabete (i carboidrati complessi entrano in circolo gradualmente, poiché hanno bisogno di essere prima scomposti, ciò vuol dire che la glicemia non subirà picchi ma sarà stabile).
  • Sono un ottimo alleato per le diete, poiché contrastano la fame dando il senso di sazietà.
  • Hanno delle proprietà antinfiammatorie per l'apparato digerente, infatti la loro assunzione è utile in caso di gastrite, ulcere allo stomaco o al duodeno e coliti ulcerose e emorroidi.
  • Possono essere utilizzare per reidratare la pelle troppo secca e per ustioni leggere (impacchi di semplici fette di patate).

Ricetta della pasta e patate alla napoletana

Questa è una delle ricette tradizionali della cucina popolare napoletana, (ma ho sempre pensato che anche ai re dispiacesse per nulla!) un grande classico che si fa seguendo la ricetta di famiglia. Ma per ogni piatto di pasta e patate ci sono due cose che non possono mai mancare: la scorza di parmigiano e la pasta mista (a'past' ammiscata).

Ingredienti per 4 persone

  • 350g di pasta mista
  • 600 g di patate
  • un mestolo di passata, o 100 g di pomodorini
  • 100 g di pancetta
  • crosta di parmigiano
  • 1/2 cipolla
  • olio
  • sale
  • pepe

Preparazione

  1. Per prima cosa bisogna grattare con il coltello la crosta del formaggio per pulirla (metterla in una ciotola di acqua tiepida per farla ammorbidire o direttamente nella pasta poco prima di spegnere il fuoco).
  2. Lavare, sbucciare e tagliare a tocchetti non troppo piccoli le patate
  3. In una pentola mettere a rosolare cipolla e pancetta
  4. Quando la cipolla sarà dorata versare le patate e girare costantemente per 5 minuti
  5. Aggiungere il mestolo di passata o i pomodorini e continuare a girare
  6. Aggiungere l'acqua e lasciar cuocere per una mezz'ora (a fuoco lento e controllando spesso).
  7. Calare la pasta direttamente nelle patate (fare attenzione che l'acqua non sia troppo poco perché le patate "s'azzeccano", ma nemmeno troppa se no viene il brodo vegetale).
  8. Quando mancherà poco alla cottura della pasta (2-3 minuti) aggiungere la crosta di formaggio tagliata a pezzetti e mescolate con cura.
  9. Lasciate che la pasta riposi nella pentola 1- 2 minuti poi servite con abbondante formaggio grattugiato e pepe.

Buon Appetito

N.B.

Le ricette come quella del ragù o della genovese creano sempre non poche lotte sull'originalità, la verità è che in ogni quartiere di Napoli la ricetta ha un suo sapore e un suo odore particolare. Questo vale anche per la pasta e patate, questa che avete letto è del quartiere "Doganella" dove provola, sedano e carote non sono ammesse.

LEGGI ANCHE...