Le Grotte di Castellana compiono 83 anni: celebrato l’anniversario della scoperta

Una cerimonia in forma ridotta che ricorda la grandissima impresa compiuta il 23 Gennaio del 1938 da Franco Anelli



Il 23 Gennaio del 1938 lo speleologo Franco Anelli con la collaborazione di Vito Matarrese, scese per la prima volta nelle cavità della terra presso Castellana Grotte in Puglia. Discese nella Caverna delle Grave la cui esplorazione portò alla scoperta di un luogo suggestivo e unico: le Grotte di Castellana un complesso di grotte sotterranee di origine carsica di grandissimo interesse per la speleologia (che mira alla conoscenza dell’origine della loro natura).

Si è tenuta una cerimonia ristretta per celebrare il magnifico momento della grandissima scoperta; la cerimonia è stata voluta dal Consiglio di Amministrazione delle Grotte di Castellana srl e ha visto la partecipazione del Presidente del CdA, Victor Casulli, il Primo Cittadino di Castellana Grotte, Francesco De Ruvo e Monsignor Giuseppe Favale della Diocesi di Conversano – Monopoli.

Nel corso della celebrazione è stato trasmesso l’omaggio video per Franco Anelli, creato per l’occasione da suo nipote, Francesco Anelli. ed ha visto anche la partecipazione di Emanuele Caputo (Presidente del Consiglio Comunale), Augusto dell’Erba (Presidente della BBC Castellana Grotte e Federcasse) di una senatrice e di un deputato.

Victor Casulli ha così commentato la celebrazione: “Seppur in forma ridotta, anche quest’anno abbiamo fortemente voluto celebrare l’anniversario della scoperta delle grotte. Questa ricorrenza molto sentita è ogni anno occasione per ricordare che quel 23 Gennaio 1938 ha rappresentato un momento storico importante, che ha cambiato sorti e abitudini di un’intera comunità

Il Sindaco Francesco De Ruvo dichiara: “Le grotte sono l’orgoglio di Castellana, la nostra comunità ha un legame indissolubile con il sito carsico, come anche tanti lavoratori e famiglie sono legate a questa meraviglia d’Italia che ogni anno attira turisti da tutto il mondo. Questo è un momento difficile, ma nonostante tutto siamo usciti dal 2020 in maniera egregia dal punto di vista economico finanziario e siamo fiduciosi che presto ci lasceremo alle spalle le difficoltà. In quest’ottica stiamo lavorando sperando di poter riaprire il prima possibile