giovedì, Luglio 29, 2021
HomePersonaggiDa giocatore ad allenatore: l'eccellenza meridionale dello sport

Da giocatore ad allenatore: l'eccellenza meridionale dello sport

Valerio Vermiglio il pallavolista con una carriera piena di successi e premi, torna nella sua Sicilia per allenare la Saturnia Aci Castello

Valerio Vermiglio il pallavolista messinese con una carriera piena di successi e premi, torna nella sua Sicilia per allenare la Saturnia Aci Castello che disputa il campionato di serie A3( il campionato organizzato dalla Lega Pallavolo Serie A che offre il titolo Credem Banca Serie A3).

La carriera sportiva di Valerio comincia nel 1986 nelle squadre giovanili dell'Associazione Sportiva Zanclon di Messina, passa in serie A1 nei primi anni 90' con la maglia della Sisley Volley di Treviso dal 1994 -1995 e nei successivi 3 anni vince: la SuperCoppa Europea, la Coppa dei Campioni (1994 - 1995), Campionato di Pallavolo (1995 - 1996), e la Medaglia d'Argento alle Universiadi (1997).

Comincia a viaggiare nelle varie squadre di pallavolo d'Italia, Salerno, Padova, e Parma sempre distinguendosi per il suo talento d'atleta, ma nel 2002-2003 torna al Club di Treviso (dove resterà per cinque stagioni) in cui vincerà: ben 4 Campionati Nazionali, 2 Coppa Italia, 3 SuperCoppe Italiane, la Coppa CEV (Confédération Européenne De Volleyball- la seconda competizione europea di pallavolo per Club) e la Champions League 2005 - 2006.

Con la Nazionale di Pallavolo, l'atleta messinese, continua sulla scia del successo portando a casa numerosi premi: 2 Medaglie d'Oro del Campionato Europeo(nel 2003 e nel 2005), Coppa del Mondo (nel 2003), Word League (nel 2004), 1 Medaglia d'Argento ai Giochi Olimpionici della XXVIII edizione (nel 2004), 1 Medaglia di Bronzo alla Grand Champions  del 2005.

Questa è solo una parte della sfilza di premi che il pallavolista ha ricevuto nel corso della sua carriera che ora invece si sposta dal campo alla panchina. L' allenatore della Saturnia Aci Castello, in un'intervista alla Gazzetta del Sud, alla domanda "Perchè Aci Castello?" risponde: perché c'è un progetto importante, perché ci sono proposte alle quali non puoi rinunciare. Perché c'è entusiasmo e grande spirito d'iniziativa, perché ci sono persone come il ds D'Angelo e come Mister Puleo, io coetaneo con il quale ci conosciamo da tempo, con il quale c'è un feeling importante. Perché c'è voglia di riportare la grade pallavolo in Sicilia e perché mi sento già parte integrante di questo progetto."

 

LEGGI ANCHE...