Al Sud nasce la Scuola del Caffè: una nuova opportunità per dare lavoro ai giovani

La scuola avrà sede in una città del Sud per creare nuove prospettive di lavoro e per svelare i segreti della bevande più amata dagli italiani



La bevanda più amata dagli italiani diventa oggetto di studio e per approfondire le conoscenze sul caffè nasce una scuola che avrà sede in Sicilia, a Palermo. L’obiettivo è diffondere la cultura del caffè per creare nuove opportunità lavorative e anche per ridare professionalità alla figura del barista. I corsi, tenuti da siciliani esperti e rivolti a professionisti e appassionati, partiranno a fine ottobre.

La storica torrefazione palermitana quest’anno celebra un secolo di attività e diventerà luogo di cultura, confronto e conoscenza. Si riuniranno una serie di specialisti del settore e appassionati, per creare una maggiore consapevolezza intorno ad una delle bevande simbolo della nostra cultura. Dagli anni Novanta, Morettino ha investito nella formazione e nella diffusione della cultura del caffè attraverso numerosi corsi gratuiti rivolti alle caffetterie e visite guidate all’interno del Museo del caffè.

“Una strada quella della formazione già tracciata nel mondo del vino che è riuscito a raccontare il territorio e a coinvolgere la gente –  racconta Andrea Morettino alla Rai – Crediamo in una scuola come luogo di confronto, di dialogo e di aggiornamento, con la speranza che possa diventare un punto di riferimento per la formazione in Sicilia.

Servirà sia la motivazione dei giovani che dovranno mettersi in gioco, sia il contributo delle vecchie generazioni, per riuscire a ridare dignità professionale alla figura del barista, che non può essere considerato un ruolo di ripiego, ma dovrà seguire un necessario percorso di specializzazione in linea con le nuove competenze e i nuovi trend di consumo globali.

Crediamo in una scuola per tutti che racconti la nostra storia, le nostre radici e gli antichi rituali che devono essere tramandati. Una Scuola come strumento di valorizzazione del territorio e dei suoi talenti. Una Scuola che diventi anche meta e attrazione turistica e culturale. Una Scuola che stimoli curiosità e spensieratezza”.

Tra gli insegnanti ci saranno esperti che si sono contraddistinti nel panorama nazionale della caffetteria e della formazione: Giuseppe Fiorini, Alessio Vabres, Andrea Panizzardi e Nicola Battista.