Le origini meridionali di Martin Scorsese: il grande regista è cittadino italiano

Il pluripremiato cineasta è diventato a tutti gli effetti cittadino italiano nel 2018, ma aveva richiesto la cittadinanza già nel 2005



Nel nostro viaggio che racconta le origini meridionali delle star internazionali, merita sicuramente un posto il rinomato regista statunitense Martin Scorsese. Esponente della New Hollywood, il periodo di grande rinnovamento del cinema statunitense, avvenuto tra gli anni sessanta e i primi anni ottanta, è considerato uno dei maggiori e più importanti registi della storia del cinema. Al centro dei suoi film troviamo la violenza istintiva dell’uomo e il suo rapporto con la colpa, il peccato e la religione.

Il suo stile si rifà alla Nouvelle Vague francese, al Neorealismo italiano e al cinema indipendente di John Cassavetes. Nella sua carriera Scorsese ha stretto tantissimi legami e celebri collaborazioni con altre star hollywoodiane, in particolar modo con Robert De Niro e Leonardo di Caprio, ricevendo numerosi premi: L’Oscar alla migliore regia nel 2007 per “The Departed – Il bene e il male”, la Palma d’oro al Festival di Cannes nel 1976 per “Taxi Driver”, il Leone d’oro alla carriera al Festival del Cinema di Venezia nel 1995, tre Bafta e quattro Golden Globe (di cui uno alla carriera, nel 2010).

Nato a New York il 17 Novembre 1942, oltre ad essere regista Martin Scorsese è anche sceneggiatore e produttore cinematografico. Per le sue origini meridionali, la star di Hollywood ha ottenuto la cittadinanza italiana: l’atto di nascita è stato trascritto nel comune di Polizzi Generosa, in provincia di Palermo, paese d’origine del nonno paterno del regista, Francesco Paolo Scozzese. Da sempre Martin Scorsese è orgoglioso delle sue radici meridionali, rendendolo palese anche nelle sue spettacolari creazioni.

Il grande cineasta statunitense arrivò per la prima volta nella sua terra d’origine in Sicilia nel 1979 con la sua compagna di quei tempi Isabella Rossellini. In quell’occasione voleva conoscere anche i suoi parenti, ma un dipendente comunale gli comunicò che erano tutti deceduti. In realtà le cose non stavano così, infatti poi il sindaco chiarì che “c’era stato solo un errore. Il cognome originariamente era Scozzese, poi in America è diventato Scorsese. Io stesso sono suo cugino”, ha spiegato il primo cittadino della città meridionale Giuseppe Lo Verde ai microfoni di Sky.

Martin Scorsese è diventato a tutti gli effetti cittadino un italiano nel 2018, ma il regista aveva richiesto la cittadinanza italiana già nel 2005. Non a caso, a New York, il celebre regista con discendenze meridionali sia dai suoi nonni materni che paterni, è cresciuto nel quartiere di Manhattan di “Little Italy”, storica zona della grande mela dove vivono sopratutto famiglie italo-americane. Il suo forte legame con l’Italia è raccontato soprattutto in due film: la pellicola del 1973 “Mean Streets” e il documentario “Italoamericani” del 1974.

ULTIMO AGGIORNAMENTO