Coppa Italia: tutto quello che c’è da sapere sullla finale Napoli-Juventus

Le probabili formazioni, l'arbitro, i suoi precedenti con le 2 squadre e dove vedere il match che assegnerà il 1^ trofeo calcistico stagionale italiano.

Insigne Coppa Italia finale
Lorenzo Insigne durante una fase di gioco della semifinale contro l'Inter. Fonte immagine: pagina Facebook Lorenzo Insigne.


Sono trascorsi appena 5 giorni dalla ripresa del calcio giocato nel nostro Paese ed è già ora di assegnare un trofeo. In palio la Coppa Italia e a poterla vincere è una squadra del Meridione. Infatti, il Napoli affronterà in finale la Juventus per la 2^ volta nella storia del torneo, giunto alla sua 73^ edizione che sarà ricordata a lungo perché coincisa con l’esplosione dell’emergenza Coronavirus nella Penisola.

La sfida è in programma allo Stadio Olimpico di Roma e sarà trasmessa in esclusiva in diretta su Rai 1, a partire dalle ore 21. Sarà visibile anche in HD sul canale 501, in streaming sulla piattaforma Rai Play e in differita su Rai Replay. La partita offre tanti spunti, anche in virtù dell’accesa rivalità tra le 2 squadre. Innanzitutto, sarà la quinta volta che l’ex tecnico azzurro Maurizio Sarri sarà presente in panchina contro il suo passato e la seconda finale, contro Buffon e soci, per l’attuale mister azzurro Rino Gattuso.

L’unico precedente in finale risale al 20 maggio 2012 quando i partenopei di Walter Mazzarri si imposero per 2 a 0, con reti di Cavani e Hamsik. L’arbitro di questa sera sarà Daniele Doveri. Per lui si tratta della 15esima volta che dirigerà la Juve (precedenti 12 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta) e la 24esima con i napoletani (precedenti 13 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte). In occasione degli arbitraggi dei bianconeri, si è attirato più di qualche critica. Assistenti Paganesi e Alassio, quarto uomo Calvarese, al Var Irrati e all’Avar Schenone.

Secondo le ultime indiscrezioni, per i piemontesi, in porta ci sarà Gigi Buffon e a centrocampo Betancur è in vantaggio su Khedira. Sarri ha convocato anche gli indisponibili Chiellini, Demiral e Higuain. Da non sottovalutare la variabile Cuadrado, che potrebbe giocare terzino destro o più alto, sullo stesso lato del campo. In quest’ultimo caso, possibile 4-4-2.

Per i campani, tra i pali Meret, al posto dello squalificato Ospina, Fabian Ruiz preferito ad Elmas e Callejon a Politano. Dubbio Mertens, che è affaticato. Nel caso, pronto Milik. Anche in casa azzurra sono stati convocati quasi tutti, dal ristabilito ManolasLozano. Da precisare che, in caso di parità alla fine dei tempi regolamentari, si passerà subito ai calci di rigore.

Napoli, 4-3-3: Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne.

Juventus, 4-3-3: Buffon; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Betancur, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Cristiano Ronaldo.