Il peperone del Sud è ottimo per la salute: lo dice una ricerca internazionale

Gli effetti benefici del peperone meridionale sono stati confermati da una ricerca pubblicata su "Antioxidants", una rivista internazionale, da parte di un gruppo di ricercatori

Peperone Altino. Screen video Geo&Geo


Il Sud è pieno di alimenti e prodotti ottimi per la salute, con effetti benefici confermati anche da studi scientifici. Noi di Eccellenze Meridionali ve ne segnaliamo di continuo, come in questo articolo, in cui vi parleremo di una ricerca recente che ha svelato le proprietà di un’altra ricchezza del Sud.

Stiamo parlando del peperone dolce di Altino (Capsicum annuum L.), un ortaggio che ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e con possibili effetti protettivi nei confronti della iperplasia prostatica.

Gli effetti benefici del peperone abruzzese sono stati confermati da una ricerca pubblicata su “Antioxidants”, una rivista internazionale, da parte di un gruppo di ricercatori dell’università di Chieti: Azzurra Stefanucci, Alice Della Valle, Marilisa Pia Dimmito, Marcello Locatelli, Adriano Mollica e Angelo Cichelli. Lo studio è stato realizzato in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, l’università di Napoli e due grandi università Turche.

Questo studio è incentrato sulle caratteristiche di composizione del peperone, confrontandole anche con il peperoncino e con altre varietà presenti sul territorio abruzzese. Il tutto è servito per definirne le proprietà fitochimiche, biologiche e nutraceutiche, grazie ad esami in vivo e in vitro. Le analisi hanno evidenziato la “superiorità” del peperone dolce di Altino.

Dal lavoro emerge che il peperone dolce contiene una significativa proprietà antiossidante e un’elevata attività di inibizione degli enzimi, il che lo rendono potenzialmente utile anche nella protezione dall’iperplasia prostatica.

Grazie a questo studio, l’Università di Chieti-Pescara, con i Dipartimenti di Farmacia e Scienze Mediche, Orali e Biotecnologiche, si conferma molto attiva nell’ambito di una branca di ricerca applicata alle produzioni agroalimentari del territorio, che si avvale di sinergie tra vari gruppi i studio (chimica farmaceutica, analitica, degli alimenti e di tecnologie alimentari).

I risultati ottenuti confermano che il Meridione è pieno di prodotti che fanno bene al nostro organismo, alcuni forse anche poco famosi, ma che vale la pena conoscere per un’alimentazione corretta, completa e, perché no, anche made in Sud.

ULTIMO AGGIORNAMENTO