Rock e Sud: le origini meridionali di Bruce Springsteen

Il cantautore e musicista statunitense può vantare radici nel Mezzogiorno d'Italia.

Bruce Springsteen Sud
Springsteen in concerto, con Steven Van Zandt, interprete di Silvio Dante nella serie tv "I Soprano".


È il Boss della musica di oltreoceano. Nel Mondo milioni e milioni di fan impazziscono al solo sentirlo nominare. Ebbene, questo mostro sacro con alle spalle all’incirca 50 anni di attività arriva dal Meridione.

E ad affermarlo è stato proprio lui, qualche anno fa. Era il 23 maggio del 2013 e, dal palco di piazza Plebiscito in Napoli, Bruce Springsteen dichiarò di “essere a casa“. Poi, mostrò un’immagine in bianco e nero di un bar che si trova a Vico Equense.

Questo perché quel caffè del comune della penisola sorrentina è stato fondato da un suo trisavolo. Il legame con il centro vicano è dovuto alla madre Adele Ann Zerilli, figlia di Antonio, un avvocato nato da Raffaele, terzogenito di Andrea, colui che aveva iniziato l’attività commerciale. Cerchiamo di fare luce in questo groviglio di nomi e parentele.

Da parte di padre, Bruce Springsteen ha origini irlandesi ed olandesi. Il nonno paterno era il discedente di emigrati dall’Irlanda (da dove proveniva anche la nonna paterna) e dall’Olanda. Invece, da parte di madre, entrambi i nonni (i Zerilli) sono originari della Campania. Da precisare che Zerilli è un cognome tipico delle zone di Palermo e Trapani, in Sicilia. Infatti, il trisavolo del chitarrista di nome Andrea nasceva nell’attuale capoluogo della regione siciliana e, nel 1852, sposava Rosa Verniero nella chiesa dei Santi Ciro e Giovanni, ubicata nella città campana. Sua moglie era nipote del poeta e patriota vicano Luigi Serio, personalità che prese parte agli eventi della Repubblica Napoletana del 1799.

Sei anni dopo il matrimonio, Andrea gestiva un esercizio in piazza Fontana. Lui e Rosa ebbero 5 figli, tra cui un maschio, Raffaele. Con l’aumento della famiglia, acquistò un terreno dove costruire una casa e spostare il bar. Nel 1897 vendeva gli appartamenti, ma non il caffè. Moriva il 27 agosto 1901, a Vico. Il terzogenito Raffaele fu padre di 5 femmine e di un maschio, ovvero l’avvocato Antonio, nonno del musicista. Il suo arrivo in America risale al 3 ottobre del 1900. Qui, Antonio ebbe 3 figlie, cioè Dora, Ida e Adele Ann, mamma di Bruce. Il Gran Caffè Zerilli esiste ancora oggi, anche se ha ripreso la denominazione originale solo il 21 aprile del 2015. Bruce Springsteen è cittadino onorario di Vico Equense dal 2 aprile 2012.