Maggio dei Monumenti 2020 a Napoli: la manifestazione culturale sarà online

L'edizione 2020 ruota intorno alla figura del filosofo Giordano Bruno: l'evento artistico e culturale si svolgerà in streaming dal 2 al 31 Maggio



Sarà un Maggio dei Monumenti completamente diverso al Sud quello dell’edizione 2020. Tutti gli eventi culturali in programma, purtroppo, hanno dovuto cedere il passo alla diffusione dell’epidemia Covid-19 e quindi sospendere manifestazioni, spettacoli ed eventi che porterebbero inevitabilmente all’assembramento di persone.

Nonostante ciò, il Maggio dei Monumenti 2020 a Napoli ci sarà, in modalità online. La celebre manifestazione culturale e artistica napoletana che arriva ogni anno puntale a Maggio si svolgerà dalla giornata di sabato 2 fino al 31 del mese sui canali social dell’Assessorato nel rispetto delle misure dettate dall’emergenza Coronavirus.

Come già avevamo accennato tempo fa, il tema di quest’anno ruota intorno alla figura del filosofo nolano Giordano Bruno e si intitola: “Giordano Bruno 20/20: la visione oltre le catastrofi”. Una dedica al pensatore del Seicento autore di numerosi testi filosofici e scientifici contrari all’ortodossia della Chiesa che lo portarono alla condanna al rogo da parte della Santa Inquisizione poiché non rinnegò mai le sue teorie considerate eretiche.

Una manifestazione, quella di quest’anno, dedicata alla filosofia. A Giordano Bruno infatti si aggiunge l’omaggio al filosofo meridionale contemporaneo Aldo Masullo, cittadino onorario di Napoli scomparso qualche giorno fa a cui sarà dedicata la prima giornata dell’evento che partirà sabato 2 Maggio. Ad onorare la sua figura saranno tante personalità sia accademiche che istituzionali e dopo gli interventi seguiranno dei video-tributi sul suo ruolo culturale tanto importante per la città.

“Forse ho sentito fin da subito la necessità di non saltare questo storico appuntamento culturale a cui tutta la città è affezionata e che ha fatto conoscere il nostro patrimonio storico-artistico ben oltre i confini cittadini. Per questo abbiamo lavorato a declinare il Maggio dei Monumenti 2020 nelle forme e nei modi possibili dettati da questo tempo assurdo, ‘Giordano Bruno 20/20: la visione oltre le catastrofi’, scelto ben prima che fossimo investiti dalla pandemia, risulta attuale più che mai. Questo Maggio dei Monumenti si è trasformato in un grande laboratorio sulla visione del futuro, proviamo a ‘usare’ Bruno come lente di ingrandimento per leggere meglio il tempo presente e orientare il passo da intraprendere domani”, ha dichiarato l’Assessore alla Cultura e al Turismo di Napoli Eleonora De Majo.

ULTIMO AGGIORNAMENTO