lunedì, Febbraio 26, 2024
[rank_math_breadcrumb]

Autostrade Meridionali: news e aggiornamenti

"Sam - Società Autostrade Meridionali S.p.A." (meglio conosciuta come Autostrade Meridionali) è un'azienda italiana che si occupa della gestione in concessione di tratti autostradali. È l'ente che gestisce quello Napoli-Salerno dell'Autostrada A3, per conto di "Autostrade per l'Italia S. p. A." La concessione è scaduta il 31 dicembre 2012, ma è stata prorogata, per la riassegnazione. La società Autostrade Meridionali è una S.P.A. quotata in Borsa.

Autostrade Meridionali: arteria del napoletano

La società Autostrade Meridionali è stata fondata il 21 maggio 1925. Definita anche "la più bella del mondo", ha sede a Napoli e provvede a garantire il collegamento tra il capoluogo campano e la città di Salerno. Dal 1928, anno di apertura al traffico del primo tratto Napoli-Pompei, l'Autostrada A3 "Napoli-Pompei-Salerno" ricopre un ruolo fondamentale nel favorire lo sviluppo e l'integrazione dei Comuni dell'area vesuviana.

La preziosa linea d'asfalto di Autostrade Meridionali infatti consente il decongestionamento del traffico cittadino nell'area est del napoletano e un raccordo tra i Comuni della costa vesuviana, le città ed i porti di Napoli e Salerno e la rete autostradale della regione.

La domanda di mobilità è relativa soprattutto al richiamo esercitato dalle correnti turistiche, che riguarda i flussi nazionali ed internazionali per località come Pompei, Ercolano, Sorrento, Positano, Vietri e Costiera Amalfitana. I 28 Comuni serviti presentano una delle più elevate densità abitative in Italia. Si forma, così, un bacino di utenza di circa 780.000 abitanti, di cui quasi 500.000 tra Napoli e Pompei.

La storia di Autostrade Meridionali

La prima idea di progettazione di quella che poi diverrà Autostrade Meridionali risale al 1923. Gli artefici del tratto in questione saranno Luigi De Conciliis (1872-1950), avvocato, con interessi nella finanza e presidente della "Pittaluga", società proprietaria di numerose sale cinematografiche; Antonio Landi (1860-1938), costruttore, tra l'altro, delle gallerie della Laziale e della Vittoria e di diversi quartieri popolari a Materdei; Leopoldo De Lieto (1891-1969), ingegnere, autore delle stazioni di Mergellina, di Campi Flegrei, di Pozzuoli e di Villa Literno.

Si affidano all'ingegnere Piero Puricelli per la presentazione al governo del Piano Regolatore di tutte le Autostrade d'Italia. Mentre l'atto costitutivo è del 21 maggio 1925, il 25 giugno di quell'anno nasce in maniera concreta l'autostrada meridionale, la prima del Mezzogiorno e la seconda in Italia. Nel mese di giugno del 1936, è completato un nuovo ingresso per l'Autostrada, che riguarda Napoli ed è aperto al pubblico il 2 luglio dello stesso anno.

Con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, il complesso delle Autostrade Meridionali passa sotto il controllo dei tedeschi, fino alla fine del conflitto. Durante gli anni '50, è investito dal Boom Economico e il capitale sociale passa da 20 milioni a un miliardo e 120 milioni. Tra il 1956 e il 1958 si ha il raddoppio e il prolungamento verso Salerno. Il progetto è opera dall'ingegner Luigi Tocchetti. Nel 1958 il capitale arriva a tre miliardi. Due anni più tardi, cominciano i lavori del prolungamento Pompei-Salerno, che terminano nel 1965.

Dal 25 aprile 1968 al 1975 è costruita la Tangenziale di Napoli, ulteriore collegamento con l'area interessata. Nel 1975 Autostrade Meridionali fu definita "l'autostrada più bella del mondo”, tuttavia il traffico vide una forte diminuzione a causa della crisi petrolifera (da 27 milioni e 630 mila del '71 a 35 milioni e 365 mila del 1980).

Nel '75 partono anche i lavori per la terza corsia delle Autostrade Meridionali e della Napoli-Pompei-Castellammare, fino a Salerno. Durante gli anni '80 è realizzata la stazione di Nocera Inferiore Nord e, vicino Vietri, sono create quattro piazzole alberate, dette "terrazze", che affacciano su uno dei panorami più belli al mondo. Sempre in questo periodo è messo a punto il sistema di esazione, che consente all'utente di dialogare, via citofono, con il Centro di Monitoraggio di Barra, per segnalare qualsiasi problema.

Nel 1995 Autostrade Meridionali si completa dello svincolo per Ponticelli, in direzione Napoli. L'anno dopo la tratta da San Giovanni a Barra è ampliata. Nel 1998 la Sede sociale è spostata al Centro Direzionale di Napoli. Il 1° luglio 1999 è inaugurato il nuovo svincolo di Torre Annunziata Nord, tra Torre del Greco e Torre Annunziata Sud. Nel corso degli anni 2000 prendono il via diverse operazioni di riammodernamento ed è introdotto il sistema a fibre ottiche, grazie al quale è possibile avere informazioni in tempo reale.

Autostrade Meridionali

Tutti i dati di Autostrade Meridionali S.P.A.

Autostrade Meridionali è lunga 51,6 km, è formata da 14 stazioni, 3 aree di servizio, 104 piazzole di sosta e 3 punti blu. Il pagamento è di tipo forfettario per tratte. Può avvenire grazie ai caselli, al sistema Viacard e Telepass. Inoltre, è in vigore un sistema che, per gli utenti dotati di Telepass Family, con Viacard e Ricaricabile, con autovettura di classe A, prevede una tariffa legata all'effettiva percorrenza. Il tutto in base alle seguenti specifiche:

  • 0-5 km: 0.70 centesimi
  • 5-10 km: 1 euro
  • 10-15 km: 1.30 euro
  • 15-20 km: 1.50 euro
  • 20-25 km: 1.90 euro
  • 25-30 km: 2 euro
  • oltre i 30 km: 2.10 euro

Il costo per classe di mezzi di trasporto è di 2.10 euro per la classe A (autovetture e motocicli), 2.20 per la classe B (autocarri, furgoni e autobus a 2 assi), 3.90 per la classe 3 (veicoli a 3 assi), 4.90 per la classe 4 (veicoli a 4 assi) e 5.60 per la classe 5 (veicoli a 5 assi o più).

Autostrade Meridionali: lo "scheletro"

A partire dall'ingresso Terminale BARRA, in direzione Sud, le uscite di svincolo sono:

S.GIORGIO-PONTICELLI - Via Repubbliche Marinare
S.GIORGIO-PONTICELLI - Via Manzoni
S.GIORGIO - Centro (Via Pittore)
PORTICI SUD
PORTICI-ERCOLANO
ERCOLANO SCAVI
TORRE DEL GRECO
TORRE ANNUNZIATA NORD
TORRE ANNUNZIATA SUD - ADS Area di Servizio: TORRE ANNUNZIATA OVEST
POMPEI OVEST
CASTELLAMMARE DI STABIA
POMPEI EST - SCAFATI
ANGRI
ANGRI SUD
NOCERA INFERIORE - ADS Area di Servizio: ALFATERNA OVEST
CAVA DE' TIRRENI
VIETRI
SALERNO
Interconnessione Autostrada SALERNO - REGGIO CALABRIA

Invece, in direzione Nord a partire dalla interconnessione con la SALERNO - REGGIO CALABRIA:

CAVA DE' TIRRENI
-ADS Area di Servizio: ALFATERNA EST
NOCERA INFERIORE
ANGRI
POMPEI EST - SCAFATI
CASTELLAMMARE DI STABIA
POMPEI OVEST
BOSCOREALE
TORRE ANNUNZIATA SUD
TORRE ANNUNZIATA NORD
TORRE DEL GRECO
ERCOLANO SCAVI
PORTICI-ERCOLANO
S.GIORGIO - PONTICELLI (Via delle Ville Romane)
S.GIORGIO - PONTICELLI (Via Repubbliche Marinare)
Interconnessione Autostrada A1 - TANGENZIALE DI NAPOLI
NAPOLI - S.Giovanni a Teduccio
NAPOLI - Porto - Via Marina
NAPOLI - Via G.Ferraris

Situazione del traffico

Il tratto Napoli-Salerno di Autostrade Meridionali è, quindi, un'arteria molto importante delle rete stradale del napoletano. Per i tanti cittadini che si muovono ogni giorno tra Napoli e provincia è di fondamentale interesse conoscere il volume dei mezzi in circolazione. Volume sul quale incidono, anche (come ricordato sopra), i numerosi turisti che viaggiano lungo la Campania intera. Per tutte queste ragioni, è utile avere la possibilità di essere informati di continuo sulla situazione del traffico.

A tal proposito sono da consultare la sezione "VAI-Viabilità Anas Integrata" del sito dell'Anas, quella "Traffico, percoso e pedaggi" di "Autostrade.it" e Google Maps, che, in funzione, fornisce sempre dettagli aggiornati sulle condizioni del traffico.