martedì, Novembre 29, 2022

Bonus 200 euro per lavoratori occasionali: ecco come ottenerlo

C'è ancora la possibilità di fare istanza di richiesta all' INPS per ottenere il bonus di 200 euro per tutti i lavoratori autonomi occasionali e i collaboratori coordinati continuativi. Ecco come presentare la domanda.

Per tutti i lavoratori iscritti alla gestione separata dell' INPS (lavoratori parasubordinati o autonomi) è possibile fare richiesta per l'erogazione del bonus di 200 euro una tantum che deve essere presentata attraverso il portale ufficiale dell'ente. Per prima cosa bisogna controllare i requisiti d'accesso alla suddetta domanda per ogni tipo di lavoratore.

Requisiti necessari per la domanda

Per il collaboratore coordinato continuativo (sigla co.co.co) è necessario:

  • Un contratto attivo dal 18 maggio 2022
  • l'iscrizione alla gestione separata dell' INPS entro il 18 maggio 2022
  • non sia presente nelle liste di altre forme previdenziali obbligatorie
  • il reddito delle sue prestazioni lavorative nell'anno 2021 non devono essere superiori ai 35 mila euro

Per il lavoratore autonomo occasione sono necessari:

  • non possedere una partita IVA nel periodo che va dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre dello stesso anno
  • l'iscrizione alla gestione separata dell' INPS entro il 18 maggio 2022
  • non sia presente nelle liste di altre forme previdenziali obbligatorie
  • nel 2021 gli sia stato accreditata almeno una mensilità

Presentazione domanda sul sito dell'ente: le modalità

Dopo aver controllato di possedere questi requisiti entrare nel portale www.inps.in ed accedere al MyINPS con SPID (livello 2 o superiore), CIE (carta identità elettronica) o CNS ( carta nazionale dei servizi) entrare nella sezione Tutti i servizi e selezionare Prestazioni. Una volta fatta questa operazione selezionare la lettera i  nei filtri e accedere alla scheda Indennità una tantum 200 euro

La pagina che si aprirà recherà la scritta Punto d'accesso alle prestazioni non pensionistiche, e selezionando la categoria di appartenenza (elencate in precedenza) si comincerà a compilare l'istanza con i dati anagrafici. Questi ultimi, per aver effettuato l'accesso con un documento certificato dovrebbero già essersi, ma è sempre meglio controllare e nel caso di errore modificare prima di inviare l'istanza. Attraverso il tasto continua si passerà alla fase successiva in cui verrà richiesto il conto corrente o l'Iban a cui l'ente dovrà versare tale bonus. L'accredito può avvenire con bonifico su conto corrente, accredito su carta ricaricabile e infine accredito su libretto postale. Compilata anche questa sezione si cliccherà su salva per procedere all'ultima parte dell'istanza.

Nell'ultima pagina c'è il riepilogo dei dati anagrafici e di tutti gli altri dati inseriti dall'utente, infine per inviare la richiesta basterà cliccare su Presenta Domanda. Ricordiamo che è possibile scaricare il contenuto dell'istanza e la ricevuta dell'avvenuta presentazione.
La domanda per l' Indennità una tantum 200 euro può essere presentata fino al 31 ottobre 2022 fatta eccezione per i lavoratori domestici che dovranno presentarla entro il 30 settembre 2022.
Leggi anche: Nuovo Bonus 200 euro: ecco tutte le novità, buone notizie per il personale scolastico

LEGGI ANCHE...