sabato, Agosto 13, 2022
HomeNewsIl segreto di Michael Schumacher sul testamento: il campione aveva immaginato tutto

Il segreto di Michael Schumacher sul testamento: il campione aveva immaginato tutto

Spunta solo ora un particolare retroscena sul testamento del campione mondiale di Formula Uno Michael Schumacher redatto tre anni prima del suo incidente. Il dettaglio reso pubblico solo ora suona davvero molto raccapricciante soprattutto perché risulta essere quasi un messaggio premonitore di quanto sarebbe poi accaduto.

Michael Schumacher è considerato il più grande pilota di Formula Uno. Durante la sua carriera ha collezionato moltissimi record e primati che non sono ancora stati eguagliati. Record assoluto di punti carriera, il primo pilota ad ottenere vittoria e giro più veloce all'interno dello stesso Gran Premio. Un puro talento delle corse, l'uomo che riusciva ad ogni gara a migliore il suo modo di guidare diventando tutt'uno con la sua auto.

Nel 2013 Michael Schumacher durante una vacanza a Meribel in Savoia in Francia ha un brutto incidente con gli sci. Il pilota durante la discesa con gli sci cade e batte la testa contro delle rocce. Ad aggravare l'incidente la presenza sul casco di un supporto per la telecamera che ha perforato il casco ledendo il cranio. Ricoverato a Grenoble e sottoposto immediatamente ad un intervento neurologico per il trauma cranico e l'emorragia cerebrale entra in coma indotto dai farmaci.

Dopo sei mesi, il pilota risvegliato dal coma farmacologico viene trasferito in una clinica privata per eseguire la lunga riabilitazione. Nell'aprile del 2014 viene reso noto che ci sono segni di ripresa e semi coscienza a settembre dello stesso anno viene dimesso dalla clinica per continuare la riabilitazione a casa sua. Da quel momento in poi la famiglia ha mantenuto la più stretta riservatezza rispetto alle sue condizioni di salute. Nelle ultime ore è emerso un dettaglio molto raccapricciante sul suo testamento redatto solo 3 anni prima del fatidico incidente.

Michael Schumacher il motivo per cui ha fatto testamento e il suo contenuto

Nel 2010 Michael Schumacher ha redatto il suo testamento che vede come eredi universali della sua immensa fortuna sua moglie Corinna e i due figli Gina Maria e Mick. La moglie del pilota ha utilizzato il patrimonio per curare suo marito che ha bisogno costante e continuo di attenzioni mediche. La famiglia ha reso impossibile qualunque tipo di avvicinamento alla residenza di villa di Gland.

Ma la cosa più inquietante è il motivo per cui a soli 41 anni il pilota più pagato della storia ha deciso di fare testamento. Se in molti hanno pensato che il motivo riguardava le corse si sbaglia di grosso. Come lo stesso Michael Schumacher ha dichiarato in un' intervista del 2010 come padre di famiglia il suo compito era provvedere ad essa sempre e nel caso del grande patrimonio destinarlo interamente ai suoi figli e sua moglie, mettendolo al sicuro da pretese esterne. Il motivo di tanta fretta? il pilota aveva paura che proprio a causa di un banale incidente avrebbe potuto mettere la sua famiglia in difficoltà.

Leggi anche: Jovanotti ha scelto il suo erede: "Sarà lui a prendere il mio posto", lo conoscete tutti

LEGGI ANCHE...