venerdì, Agosto 12, 2022
HomePersonaggiVittorio Cecchi Gori, dai problemi con la Giustizia alla sparizione: ecco com'è...

Vittorio Cecchi Gori, dai problemi con la Giustizia alla sparizione: ecco com'è ridotto oggi a 80 anni

Vittorio Cecchi Gori è stato un famosissimo produttore cinematografico insieme a sua padre Mario. Per molti anni il suo volto era molto presente sul piccolo schermo ora invece è del tutto sparito a causa degli enormi problemi giudiziari. Ma ora che vita conduce Vittorio Cecchi Gori?

Vittorio Cecchi Gori ha cominciato a lavorare nel campo dell'imprenditoria cinematografica quando era molto giovane. Ha prodotto grandissimi successi cinematografici come Il Postino (vincitore dell'oscar per la migliore colonna sonora) ma anche La vita e bella (che invece vince l'oscar nella categoria miglior film straniero. Purtroppo del grande impero che resta poco o nulla e agli inizi del 2000 è costretto a vendere tutto, compresi alcuni canali televisivi, tenendo solo alcune sale cinematografiche situate nelle grandi città.

Nel 1994 decide di impegnarsi anche in politica diventando senatore del Partito Popolare Italiano. Si candida varie volte nel collegio toscano, poi in Sicilia e infine nel Lazio ma non viene mai eletto. Nel 2015, insieme ad altri deputati e senatori perde il diritto al vitalizio. Nel 2002 è presidente dalla Fiorentina  e nello stesso anno viene coinvolto in una nuova crisi finanziaria che comprenderà anche il club calcistico.

La situazione peggiora da momento che solo un anno prima la polizia ritrova nella sua abitazione una cassaforte contenente della cocaina. Cecchi Gori interrogato rispose che la sostanza non fosse altro che zafferano. Nel 2002 scatta l'arresto per bancarotta fraudolenta del club calcistico. Nel 2006 subisce la condanna a tre anni e sei mesi di reclusione. Il produttore subisce altri due arresti. Nel 2008 e nel 2011 ancora una volta per bancarotta fraudolenta, ma questa volta per altre due società la Safin e la Fin. Ma. Vi. Spa. Da queste due società Vittorio Cecchi Gori ha sottratto la clamorosa cifra di 600 milioni di euro. Nel 2020 il giudice ha stabilito che il produttore dovesse passare 8 anni e 5 mesi di reclusione al regime degli arresti domiciliari ma non è per questo che Vittorio Cecchi Gori non si è più mostrato sul piccolo schermo.

Vittorio Cecchi Gori sparito dal mondo dello spettacolo, ecco perchè

Nel 2017 Vittorio Cecchi Gori viene ricoverato d'urgenza al Policlinico Gemelli di Roma a causa di un' ischemia cerebrale. Passa un intero giorno in coma farmacologico per poi uscire dal coma. Resta per diverso tempo ricoverato nel reparto di terapia intensiva.
I problemi di salute, uniti ai molti problemi giudiziari non rendono facile per il produttore cinematografico mostrarsi in pubblico, ma potrebbe sempre accettare qualche invito nel caso gli venisse rivolto.
Leggi anche: Valeria Marini, l'amara confessione: "Ho sempre aiutato Vittorio Cecchi Gori ma a un certo punto..."

LEGGI ANCHE...