domenica, Dicembre 4, 2022

Vincenzo Salemme, la tragedia che in pochi conoscono: "Ha segnato per sempre la mia vita"

Chiamare attore Vincenzo Salemme è riduttivo, autore e regista ha fatto del teatro la sua seconda casa. Ma forse non tutti sanno che Salemme ha dovuto affrontare una grave tragedia che ha segnato per sempre la sua vita.

Nato a Napoli nel 1957, ha una lunga carriera alle spalle costellata di successi. Drammaturgo nonché comico, regista, attore e sceneggiatore, vanta un curriculum di tutto rispetto. Ha cominciato la sua carriera teatrale a soli 19 anni nella compagnia di Tato Russo. Ma un anno più tardi, nel 1977 parte per  Roma e comincia la sua gavetta sotto la direzione di Eduardo De Filippo, entrando a far parte della sua compagnia. Proprio grazie a questa esperienza riesce a scoprire tutti i segreti del grande teatro, e dopo la morte del grande maestro decide di continuare con suo figlio, Luca De Filippo fin al 1992.

Vincenzo Salemme,  "Eduardo De Filippo è stato la mia fortuna"

Vincenzo Salemme parla sempre molto volentieri di quello che ha significato per lui Eduardo De Filippo, non solo come maestro nel teatro, ma come persona da cui prendere esempio ogni giorno. Nel descrivere il loro primo incontro, l'attore ci tiene a precisare di essersi presentato come comparsa ma che Eduardo volle che lui avesse qualche battuta "Così prende la paga da attore"
Stando a contatto con la compagnia teatrale di Eduardo, Vincenzo Salemme ha potuto nutrirsi di teatro e utilizzare l'esperienza di tutti gli attori per accrescere la propria passione, facendola diventare la sua passione di vita.

Quando nel 1992 decise di allontanarsi dalla compagnia di Luca De Filippo lo fece senza astio, ma per continuare per la sua strada a cominciare la carriera di autore teatrale. Non ha mai dimenticato quella esperienza ed è stato amico fraterno di Luca De Filippo fino alla sua morte. Ricorda entrambi ogni volta che può, come le persone più importante della sua vita.
Nonostante sia sempre molto sorridente e ironico, Vincenzo Salemme ha dentro di sé un dolore immenso che non è ancora riuscito a superare, la perdita di un figlio.

Vincenzo Salemme e la tragedia che lo ha colpito: "E' stato difficile superarlo"

Vincenzo Salemme e Valeria Esposito ha sposato Veleria Esposito che è stata sua moglie per 30 anni. Come in tutte le storie non sono mancati i momenti difficili e quelli felici, ma purtroppo c'è stata un momento in cui si è giunti al punto di rottura a seguito di una terribile tragedia. Valeria e Vincenzo hanno perso il loro figlio a causa di un aborto dopo una gravidanza difficile, questo dolore ha scardinato il loro rapporto, fino a farli separare del tutto. L'attore non è mai sceso nei dettagli di questa triste vicenda, ma è evidente che questo dolore lo accompagna ogni giorno della sua vita.
Leggi anche: Vincenzo Salemme asfalta tutti: "Siamo imprigionati in un cliché, finiamola"

LEGGI ANCHE...