venerdì, Dicembre 9, 2022

Flavio Insinna, la rivelazione clamorosa: "Mio padre ci ha provato in tutti i modi a impedirmelo"

Flavio Insinna non ha bisogno di presentazioni, il conduttore dello show storico della Rai, L'Eredità, si è fatto molto apprezzare per la sua ironia e per il suo talento. Anche se nel corso della sua carriera, Insinna è stato travolto da uno scandalo a causa di alcuni fuori onda che hanno seriamente rischiato di far terminare la sua carriera. In diverse interviste il conduttore romano ha parlato del suo rapporto con i genitori ma soprattutto con suo padre, in una di queste interviste, Flavio ha riferito che suo padre non avrebbe mai voluto che lui intraprendesse la carriera dell'attore ed ha tentato in tutti i modi di fermarlo.

Flavio Insinna non ha mai nascosto di aver avuto diversi contrasti con suo padre per aver scelto la carriera dello spettacolo, suo padre avrebbe voluto che costruisse per sé una carriera più sicura, ma Flavio voleva essere un attore, se non un attore, almeno in relazione al mondo dello spettacolo. Il suo primo pensiero è stato quello di dedicarsi alla musica facendo il dj ma il padre non lo ha accettato: quando glielo ha detto, infatti, l'uomo si è chiuso nel suo studio e ha pianto per due giorni, nonostante soffrisse molto per il rifiuto del genitore ha deciso di andare avanti e percorrere la sua strada, per poi avere l'appoggio della sua famiglia, anche quello di suo padre che ha accettato il suo volere.

Qualche anno dopo l'annuncio di voler essere un attore, Flavio è caduto in depressione ed è stato proprio suo padre a salvarlo da questo terribile male, come lui stesso raccontato in un intervista a Oggi è Un Altro Giorno: "Sono stato depresso, mio padre mi ha fatto curare e un po’ ne sono uscito e un po’ no. C’è chi dice che se hai il graffio nell’anima o fai lo psicanalista o fai l’attore." E' il caso di dirlo, il padre di Flavi0o Insinna era un medico e in vista delle paraolimpiadi portò suo figlio con sè in Canada cercando di insegnargli qualcosa: "Ora spingi quel signore sulla sedia a rotelle”, gli intimò a un certo punto il papà, 'così quando ti lamenti, ti ricordi di questo ragazzo che nuota senza gambe'. Spinsi quella carrozzella per un mese." Questo è stato un grande insegnamento per Flavio che non ha mai dimenticato quanto sia stato importante suo padre nella sua vita, nonostante le incomprensioni sulla strada che aveva scelto di percorrere.
Leggi anche: Belen Rodriguez confessa tutto dopo anni: "Mi ha abbandonato quando ero incita"

LEGGI ANCHE...