lunedì, Agosto 8, 2022
HomePersonaggiSerena Rossi, il racconto shock sulla malattia: "E' cominciata dopo un provino"

Serena Rossi, il racconto shock sulla malattia: "E' cominciata dopo un provino"

Serena Rossi è una delle attrici più talentuose del piccolo e del grande schermo che l'Italia può vantare: la sua passione per la musica e la recitazione l'hanno accompagnata fin da piccola e il suo sogno di poter cantare e recitare per il grande pubblico è stato soddisfatto, ma l'attrice napoletana ha anche descritto un momento difficile che ha dovuto affrontare a causa di una frase che le hanno detto durante un provino.

Sempre solare e sorridente, Serena Rossi trasforma in un successo tutto ciò che tocca, il suo talento è immenso e lo ha dimostrato in più occasioni: forse non tutti sanno che l'esordio di Serena è stato all'interno di un musical 'C'era una volta Scugnizzi' in cui ha dato prova non solo di un enorme estensione canora, ma anche di riuscire a dominare il palco senza difficoltà riuscendo a trasmettere grandissime emozioni.

Ma nella sua carriera ha avuto anche un piccolo stop per cui stava per sprofondare in una terribile malattia, l'anoressia dopo un provino andato male. Ecco come racconta Serena questa terribile esperienza: "Non nascondiamoci dietro un dito, l'aspetto fisico conta. Soprattutto in una professione come la mia. Ho sempre saputo che volevo fare l'attrice. All'età di 16 anni ho iniziato con le mie prime audizioni ed ero determinatissima: volevo raggiungere i miei obiettivi. Ero una ragazza normale e lo voglio sottolineare, tondetta, decisamente diversa dalle mie amiche, molto più magre e slanciate di me. In più sono predisposta ad aumentare rapidamente di peso e sono sempre stato pigra: a quell'età non mi piaceva l'idea di dover fare attività fisica"

Ha continuato la sua confessione dicendo: "Ad alcuni registi non andavo bene. A 18 anni feci un provino per un film e mi dissero che per ottenere la parte, avrei dovuto dimagrire. Determinata a ricoprirla, ho intrapreso una cura dimagrante che, nel tempo, si è rivelata dannosa per la mia salute psicofisica. Potevo mangiare solo cibi ricchi di proteine ​​e leggermente speziati, come petto di pollo alla griglia o pesce magro al vapore. Ho perso dieci chili, ma ho pagato un prezzo salato: mi sentivo sempre stanca e debole. Per non parlare degli squilibri del sistema endocrino, come il cambiamento del ciclo mestruale, gli sbalzi d'umore. Non riuscivo a più fare niente, né lavorare né studiare. Il rapporto con il cibo era frustrante perché mi sentivo in colpa anche mangiando una mela. Ero indubbiamente più magra ma per niente sana"

E' riuscita a venirne fuori prima che fosse troppo tardi con l'aiuto dei suoi genitori: "Grazie all'aiuto dei miei genitori ho capito che non era la dieta giusta per dimagrire e che non era il modo giusto per farlo. Volevo piacermi, ma soprattutto amarmi e così non andava bene. Adesso sono una donna soddisfatta della mia vita e del mio lavoro, ho capito che non sarò mai uguale a un'altra donna, ma soprattutto non voglio esserlo. Il lavoro, essendo il mio motore trainante, non potrà mai più mettere in crisi la mia salute"
Leggi anche: Serena Rossi svela un retroscena inedito su l'Amica Geniale: Non mi hanno voluta

LEGGI ANCHE...