sabato, Maggio 7, 2022
HomeRegione CampaniaCastagnole di Carnevale, la ricetta originale napoletana: Eccellenze meridionali in cucina

Castagnole di Carnevale, la ricetta originale napoletana: Eccellenze meridionali in cucina

Le castagnole, conosciute anche come Favette, sono un dolce tipico del carnevale italiano. Parliamo di sofficissime e deliziose frittelle, fatte con un impasto semplicissimo a base di farina, uova e zucchero, formate in palline grandi come castagne, da cui il nome Castagnole, prima fritte in olio bollente e poi passate nello zucchero! La gastronomia per eccellenza indispensabile nel buffet di Carnevale con Chiacchiere, Graffe, Bomboloni e Migliaccio! Segui i suggerimenti passo passo di questa ricetta per le damigelle e otterrai morbide damigelle in poche mosse! Bontà senza pari, niente grasso! Con una crosta croccante dorata e un cuore morbido e friabile, si scioglie in un boccone! Proprio come comprarlo in pasticceria!

Castagnole Napoletane: ingredienti

  • 200 gr di farina ’00
  • 1 uovo grande*
  • 40 gr di burro morbido (in alternativa 30 gr di olio di semi di girasole)
  • 50 gr di zucchero semolato
  • buccia grattugiata di 1 limone non trattato
  • semi di 1 bacca di vaniglia (in alternativa 1/2 bustina di vanillina)
  • 1 cucchiaio di liquore Strega (in alternativa liquore all’ Anice o quello che preferite)*
  • 1 pizzico di sale
  • 6 gr di lievito in polvere per dolci
  • 700 ml di olio di semi di girasole i per friggere
  • 200 gr  circa di zucchero semolato* per condire le castagnole

Come preparare le Castagnole di Carnevale

Mescolare prima la farina con il lievito setacciato e formate una fontana su vostro piano di lavoro. Aggiungere al centro lo zucchero, le uova, la scorza di limone, la vaniglia, il burro morbido a cubetti, il sale e il liquore. Quindi impastare a mano partendo dal centro e formerà una crema densa. Impastare per qualche secondo fino a quando tutta la farina non sarà raccolta e si ottiene un impasto omogeneo e liscio.

Il composto di castagne è morbido, leggermente unto, ma non troppo appiccicoso. Se rispetti il ​​dosaggio degli ingredienti, la consistenza sarà perfetta. Se stai usando un uovo piccolo, aggiungi un cucchiaio di uovo per bilanciare la consistenza.

Avvolgere l'impasto nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare a temperatura ambiente per circa mezz'ora. Trascorso il tempo indicato, prelevate circa 10g da tutto l'impasto e lavoratelo tra i palmi delle mani fino ad ottenere una palla liscia: l'impasto sarà leggermente unto, come dovrebbe essere, senza farina!

Quando avrete tutte le palline pronte per friggere. Mettere nella padella metà dell'olio, scaldarlo a fuoco medio (non troppo alto) per 2-3 minuti. Quando l'olio inizia a scaldarsi, prendere un pezzetto di impasto e immergerlo nell'olio per prova, se sale su una superficie piena di bolle l'olio è pronto: ha raggiunto una temperatura di 173° - 175° perfetto per questo tipo di fritto. Se l'impasto rimane fermo sul fondo, l'olio è freddo. Se i pezzetti si rosolano subito, l'olio è sopra i 190° ed è troppo caldo; quindi togliere subito le palline unte d'olio e togliere la padella dal fuoco. Lasciate raffreddare l'olio per qualche secondo, poi rimettete sul fuoco.

Friggere fino a 4-5 castagnole alla volta. Di tanto in tanto girateli con una schiumarola e controllate la lentezza del processo di cottura. Il cibo fritto deve cambiare gradualmente colore. Ci vogliono meno di 2 minuti. Scolate le Castagnole quando saranno ben dorate su un piatto foderato di carta assorbente, quindi ricominciate da capo.

Quando stai friggendo a metà le Castagnole, cambia l'olio in modo che le tue frittelle siano dorate, chiare e profumate! La peggiore frittura profonda è quando è troppo scura e odora di olio "troppo cotto", non solo perché l'olio è troppo caldo, ma perché l'olio non è cambiato. Dopodiché rotolatele nello zucchero e buon appetito

LEGGI ANCHE...