mercoledì, Gennaio 26, 2022
HomeNewsAlberto Matano silurato dalla Rai: "I vertici hanno sbagliato!"

Alberto Matano silurato dalla Rai: "I vertici hanno sbagliato!"

Alberto Matano ha deciso di partecipare allo sciopero dei giornalisti e la Rai ha deciso di mandare in onda qualcun altro

Alberto Matano non è andato  in onda a causa di uno sciopero indetto dai giornalisti, infatti ieri è saltato il consueto appuntamento quotidiano con 'La vita in diretta'. La giornata di ieri, mercoledì 29 dicembre 2021, per Rai1 è stata davvero un caos: a causa dello sciopero dei giornalisti non sono state trasmesse oltre alla Vita in diretta anche i programmi Uno Mattina e Oggi è un Giorno.

Tuttavia, mentre la giornalista Serena Bortone sarà sostituita con "The Best" della trasmissione da lei stessa condotta (con gli anticipi della trasmissione di storie italiane) e poi da un film pomeridiano, lo stesso non è accaduto per La Vita in diretta di Alberto Matano che è stata completamente esclusa dal palinsesto quotidiano della Rai.

Al posto della trasmissione di Alberto Matano Rai1 trasmetterà domani una replica del torneo dello spettacolo d'imitazione canora condotto da Carlo Conti, Tale e Quale Show andato in onda un po' di tempo fa, che durerà fino alle 18:40. In seguito la linea è stata passata come sempre, al gioco L'Eredità di Flavio Insinna.

C'è però un'altra curiosità, nell'ultima messa in onda del programma pomeridiano della Rai, Alberto Matano ha ringraziato l'ospite Salvo Sottile per essere presente nell'ultima puntata dell'anno", quindi è probabile che la trasmissione non partirà nemmeno giovedì (per venerdì l'interruzione era già prevista a causa della Vigilia di Capodanno).

Il motivo per cui non è andato in onda il programma condotto da Matano è spiegato nel comunicato dello sciopero dei giornalisti: Vi ricordiamo che la mobilitazione indetta da Usigrai e approvata da Matano è contro "tagli lineari all'informazione sui servizi pubblici decisi dai vertici". La reazione dei giornalisti in particolare, e quindi anche di Matano, è stata innescata dalla decisione del presidente Carlo Fuortes di cancellare la terza edizione del TGR e il telegiornale sportivo della serata.

La Rai non manca di rispondere "non ci sarà alcun effetto sugli appassionati di sport poter vedere tutti i gol di Serie A e Serie B" sulle reti Rai, e comunque il tema delle cronache sportive da eliminare "si vede in questo momento da Lo 0,5% delle persone che hanno guardato la tv”.

Il direttore di Rai Sport risponde così: "Il dirigente di Raisport prende atto della risposta dell'azienda al comunicato sindacale che annunciava lo sciopero dei giornalisti Rai del 29 dicembre. Non crediamo che sia nella logica del Servizio Pubblico giudicare il Tg dello Sport della sera solo in termini di ascolti, la prima e unica chiamata ad informare i cittadini sugli eventi sportivi della serata"

Tutti i giornalisti della Rai hanno partecipato allo sciopero per dare un chiaro messaggio all'azienda che vuole tagliare all'informazione pubblica, tali tagli sono considerati inaccettabili perché il taglio avviene sotto l'unico criterio degli ascolti che per via dell'ora tarda in cui avviene, sono relativamente bassi.

La vita in diretta riprenderà regolarmente dopo le feste oppure c'è da aspettarsi una ripercussione per il giornalista Alberto Matano e la trasmissione tanto amata dal pubblico?

Leggi anche: Patrizia Pellegrino fa calare il gelo su Milly Carlucci: "Mi ha sempre snobbata"

LEGGI ANCHE...