lunedì, Settembre 27, 2021
HomePersonaggiLino Banfi " Mancini mi ha chiamato alle 3 di notte": ecco...

Lino Banfi " Mancini mi ha chiamato alle 3 di notte": ecco cosa si sono detti

E' stato l'attore pugliese il primo ad augurare la vittoria alla Nazionale Italiana e il CT degli Azzurri lo ringrazia così

E' stato lui, Lino Banfi, il nonno d'Italia, il primo a fare gli auguri agli Azzurri in vista della partenza per gli Europei 2020 e nella notte in cui il sogno si è avverato, quando finalmente la Coppa torna a Roma, dopo ben 53 anni, il Ct della Nazionale Italiana, Roberto Mancini, ha deciso di raggiungerlo in piena notte con una telefonata a nome di tutta la squadra.

E' così che l'attore - comico pugliese racconta la telefonata ricevuta da Mancini direttamente da Wembley, con il suo inconfodibile accento e l'irresistibile ironia: "Mi ha chiamato per dirmi 'Grazie anche a te Lino, ti vogliamo tutti bene'. Una cosa che mi ha riempito il cuore di gioia, ma non mi hanno fatto dormire sti 'disgrazieti'!"

La vicenda, con questo finale commovente, è cominciata con un video inviato da Lino Banfi a Giorgio Chiellini in cui diceva: "Mi raccomando raghezzi, Spinazzola, Immobile, che non vuol dire che Spinazzola resta fermo. La passa a Ciro che segna." La profezia si avvera: infatti, nella partita Turchia - Italia, dopo lo 0 - 2, Ciro Immobile corre verso la telecamera e urla " Porca puttena", dedicando il gol a Oronzo Canà, il personaggio cult interpretato dall'attore pugliese nel film ' L'allenatore nel pallone '.

Nell'intervista post gara gli Azzurri spiegano che è stato proprio Lino Banfi a chiedergli di esultare in questo modo, ma interrogato l'attore risponde: "Certo che glielo chiesto, ma mai avrei pensato che l'avrebbero fatto sul serio. Ora spero che la ripetano tante altre volte, e che diventi il tormentone del torneo. Nella mia lunga carriera fatta di ben 120 film non ho mai ricevuto neanche un premio. Ma questa dedica per me vale più del David di Donatello. Ho regalato ai ragazzi questo mio motto, e ho detto loro: se vi piace tenetelo. Ora spero che porti fortuna."

E così è stato, Lino Banfi alias Oronzo Canà è stato il portafortuna della Nazionale Italiana, ha regalato un momento di ironia e ilarità nei momenti di maggior tensione, una presenza costante che l'intera squadra ha sentito sempre accanto. Proprio per questo Roberto Mancini, nonostante l'ora tarda, ha deciso di ringraziare personalmente Lino Banfi con una telefonata, di certo, carica di emozione.

 

LEGGI ANCHE...