Sembra di trovarsi ai Tropici, ma è una spiaggia del Sud: la sua fama è mondiale!

L'area marina protetta di Torre Guaceto di unisce a quella di Porto Cesareo per salvaguardare le tartarughe marine in pericolo



La Riserva Naturale Marina di Torre Guaceto in Puglia, sulla costa adriatica dell’alto Salento è un posto incantevole, di infinta bellezza, con una grandissima importanza naturalistica: qui flora e fauna sono perfettamente conservate, con un ecosistema perfettamente in equilibrio che permette la proliferazione di moltissime specie animali.

Nel 2019 quest’area è stata premiata con il Blue Park Awards, un riconoscimento prestigiosissimo che definisce i criteri per la migliore conservazione delle aree protette. Torre Guaceto è l’unica riserva marina in Italia ad essere stata premiata con un tale riconoscimento, infatti, il premio è spesso concesso ad aree marine protette oltreoceano (California, Oceano Indiano, Isole Salomone, Costa Rica e Ecuador). Torre Guaceto è entrata a far parte della rete dei ‘Parchi blu’, tra le migliori oasi protette di tutto il mondo, attraverso i numerosi test effettuati dal il Marine Conservation Institute tra cui i livelli di protezione dell’ecosistema marino.

Foto Facebook Torre Guaceto

L’area marina protetta è oggi la protagonista insieme ad una altra splendida oasi protetta di un progetto di salvaguardia delle specie marine in difficolta: Torre Guaceto e Porto Cesareo hanno stipulato un protocollo d’intesa che sancisce la cooperazione delle due aree marine nella difesa e nel recupero di animali in difficoltà.

Nello specifico gli operatori di Porto Cesareo, nella provincia di Lecce, si occupa del salvataggio, del soccorso d’emergenza e del trasporto degli animali nella Riserva Naturale di Torre Guaceto dove gli operatori cureranno fino alla completa guarigione gli animali. In un anno dall’inizio della collaborazione dei due consorzi sono stati salvati ben 10 esemplari di tartaruga caretta caretta.

Le parole del Presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Corrado Tarantino: “Dobbiamo essere tutti uniti quando si parla di tutela dell’ambiente e degli animali, la natura subisce fin troppo l’impatto antropico esercitato dall’uomo, è dovere dei gestori delle aree protette fare di tutto per salvaguardare più territorio e fauna possibile.