Dall’Albania al Sud per diventare un cantautore di successo: il nuovo album di Ermal Meta

Il cantautore del Sud ha scelto un titolo significativo per il suo nuovo lavoro che sarà presto in uscita



Nato a Fier in Albania, si trasferisce giovanissimo con la madre e i suoi fratelli in Italia per allontanarsi da un padre violento. A Bari, in Puglia, comincia la sua nuova vita all’insegna della musica: a sedici anni comincia a suonare chitarra e pianoforte e a dare vita ai suoi primi gruppi musicali, come gli Ameba 4 e La Fame di Camilla. Stiamo parlando di uno dei migliori cantautori italiani del momento: Ermal Metal.

La sua carriera comincia con il gruppo fondato a Bari, gli Ameba 4, in cui occupa la posizione di chitarrista. Il gruppo venne stato scritturato dalla Sugar Music, la casa discografica di Caterina Caselli e parteciperà al Festival di Sanremo nel 2006, nella sezione Giovani, con la canzone “Rido…forse mi sbaglio” (che purtroppo verrà eliminata durate la prima serata). Il secondo gruppo La Fame di Camilla, fondato da lui stesso, incide 3 album, vantando diverse partecipazioni a molti eventi con visibilità nazionale, tra cui il Festival di Sanremo nel 2010 e all’ Heineken Jammin’ Festival dove condivisero il palco con artisti come Cramberries, Aerosmith e Stereophonics.

Ma è da solista che Ermal Meta trova il successo e la strada per accedere a temi molto importanti, attraverso i suoi testi molto profondi ma semplici e concreti. Ne sono la prova i testi che delle sue canzoni, in primis “Vietato morire” (che nel 2017 si classifica al terzo posto nella categoria Big del 67esimo Festival di Sanremo), singolo dell’ album “Lettera a mio Padre“, che affronta il tema spinoso della violenta domestica, trasmettendo un messaggio dal forte impatto.

L’anno successivo, insieme a Fabrizio Moro, si esibirà al 68esimo Festival di Sanremo con la canzone “Non mi avete fatto niente” che ottiene il primo premio alla manifestazione canora e la consacrazione di Ermal Meta come uno dei migliori cantautori italiani moderni. Nel 2020 parteciperà al Italian AllStars 4 Life, che inciderà il brano di Rino GaetanoMa il cielo è sempre più blu“, il cui ricavato verrà devoluto alla raccolta fondi per la Croce Rossa Italiana che sosterrà il progetto “Il tempo della gentilezza”, a supporto di tutte le persone colpite dalla pandemia da Covid 19.

Ora, Meta ha reso pubblico il suo nuovo progetto, l’album dal titolo ” Tribù Urbana” che uscirà il 12 Marzo, dopo la partecipazione al Festival di Sanremo, il palco che gli ha portato più volte fortuna. Sui social Ermal Meta scrive: “Sono emozionato e sono impaziente di farvelo ascoltare. In questi tempi sparpagliati ciò che mi ha dato il coraggio di continuare a sognare è la consapevolezza che la forza risiede nell’insieme. Non è felicità se non si condivide, non è divertente se non ridi con qualcuno, non è amore se non puoi dirlo. Siete voi il mio Insieme, la mia Tribù

Ciao amici, il 12 marzo uscirà il mio nuovo album, TRIBÙ URBANA. Sono emozionato e sono impaziente di farvelo ascoltare….

Pubblicato da Ermal Meta su Lunedì 15 febbraio 2021