giovedì, Gennaio 26, 2023

'Con tutto il cuore', il nuovo film di Vincenzo Salemme girato al Sud

Il 25 Gennaio a Napoli, è cominciata la nuova avventura dell'attore, regista e sceneggiatore partenopeo Vincenzo Salemme

A Napoli sono appena cominciate le riprese del nuovo film dell'attore, regista e sceneggiatore Vincenzo Salemme, dal titolo " Con tutto il cuore". La pellicola è ambientata nella città partenopea e racconta la storia di un uomo, un professore di latino e greco, Ottavio Camaldoli; onesto e galantuomo, un uomo mite e tranquillo che viene considerato "fesso" da i molti che lo conoscono.

Ottavio Camaldoli  è vittima di molti gesti poco gentili e di veri e propri soprusi praticamente sempre e ovunque, in famiglia come sul posto di lavoro; ma se questo onesto professore  avesse bisogno di un cuore nuovo? E se nel suo addome venisse trapiantato il cuore di un uomo diverso da lui, magari un uomo che è tutt'altro che "fesso"?!

Il film vede la partecipazione di molti attori cha hanno già lavorato nelle pellicole del regista partenopeo come il compagno di molte avventure Maurizio Casagrande, Serena Autieri e  Cristina Donadio, ma ci saranno anche Antonio Guerriero, Sergio D'Auria, Andrea Di Maria, Vincenzo Borrino, Gennaro Guazzo, Ciro Capano, Rodolfo Corsato, Gino Riveccio e Marcello Romolo. Il film uscirà nelle sale cinematografiche il prossimo autunno con la Medusa Film.

Per chi ha visto altri film di Vincenzo Salemme e anche le sue commedie teatrali, sa che l'argomento della "malattia" è un tema ricorrente. C'è una spiegazione, fornita dallo stesso Salemme in un'intervista confessa di non essere un vero e proprio ipocondriaco, ma di avere una grandissima paura per tutti i tipi di malattia, perché empatizza molto con chi soffre, aggiungendo che se fosse possibile si vaccinerebbe per qualsiasi cosa.

La facoltà di empatizzare è così forte che a contatto con una persona sofferente, avverte anche lui i medesimi sintomi fino a convincersi di essere malato lui stesso. Uno dei modi per allontanare questa paura è distrarsi attraverso la bellezza e l'arte, esorcizzandola attraverso il calore e l'affetto che percepisce dal suo pubblico ad ogni esibizione.

LEGGI ANCHE...