Sindaco del Sud dona parte dello stipendio per aiutare uno studente in difficoltà

Un ragazzo diligente ma in difficoltà economiche riuscirà a proseguire gli studi grazie al gesto del Sindaco del suo paese



A Grumo Appulla nella provincia di Bari in Puglia oggi si è assistito ad un bellissimo gesto, un segno d’altruismo che renderà più semplice la vita scolastica di un adolescente, permettendogli di continuare gli studi anche se in difficoltà economiche. L‘alunno meritevole è stato premiato dal Sindaco che ha devoluto una parte del suo stipendio per dargli la possibilità di continuare a studiare.

Michele Minenna ha donato il 10% della sua indennità a favore di un alunno della scuola media “De Vito Francesco” che si è distinto per il suo impegno negli studi. Il lodevole studente nonostante le grandi capacità vessa in una condizione economica difficile ed avrebbe rischiato di non poter continuare il suo percorso di studi.

A dare notizia di questo gesto ammirevole è dirigente scolastica dell’Istituto “De Vito Francesco”, la professoressa Amalia Capozzi che ringrazia il primo cittadino della provincia di Bari con queste parole: “Ringraziamo il primo cittadino, Michele Minenna,  per il suo gesto di generosità che assicura e valorizza prossimità e vicinanza alla scuola, oltre che la presa in carico di un alunne meritevole, per garantirgli il diritto allo studio costituzionalmente previsto.

La Preside prosegue la sua dichiarazione: “La volontà da parte dell’ente locale di supportare la scuola durante l’emergenza Covid si è resa manifesta con la donazione di 35 litri di gel igienizzante e di 300 mascherine chirurgiche, consegnati ufficialmente dall‘Assessore Spadafina e dal Consigliere Comunale Ventrella delegato della Protezione Civile alla DSGA Margherita Di Maggio, al fine di fronteggiare in modo parallelo l’inaspettato derivante dalla pandemia.

Il gesto del Primo Cittadino di Grumo Appula attesta l’attenzione posta all’Istituzione Scuola, ma non solo al generico andamento della didattica ma anche alle esigenze del singolo alunno che viene premiato per la sua capacità e a cui viene dato un importante contribuito per la continuazione dei suoi studi. Gesti di cui ci piace aver notizia, in un momento difficile come questo, aiutarsi diventa un obbligo morale.