Maradona, una moneta made in Sud dedicata al grande campione

La moneta da due ducati è a tiratura limitata: su una facciata compare il volto del campione argentino, mentre sull'altra è raffigurato lo stemma borbonico

Screen Video Tgr Campania


Proseguono gli omaggi in tutto il Sud Italia per ricordare Diego Armando Maradona, il grande campione argentino che ha lasciato un segno indelebile nella storia del calcio. Non solo murales, stadio, metro, e dolci a suo nome: da un piccolo Comune molisano arriva la moneta da due ducati dedicata al Pibe: l’iniziativa è stata raccontata in un servizio del TGR Campania andato in onda il 28 dicembre 2020, e nasce da un’idea di Enrico Fratangelo, sindaco di Castellino del Biferno, in provincia di Campobasso.

“E fu così che nacque la moneta di D10S, lontano da riflettori e clamori, in un piccolo paese che credette di inserirlo nel suo Olimpo, proprio il giorno della Vigilia della nascita di Nostro Signore Gesù Cristo nato in una mangiatoia nella piccola Betlemme e non a Gerusalemme. In suo onore e quello di un Regno ed una Nazione che ha riscattato. Forza Argentina. Forza Napoli. Forza Sud, ha scritto su facebook il giorno della Vigilia di Natale il primo cittadino di Castellino del Biferno.

La moneta da due ducati dedicata a Maradona vale due euro ed è a tiratura limitata: su una facciata compare il volto del campione argentino, mentre sull’altra è raffigurato lo stemma borbonico. Per Pasqua è già prevista l’uscita della moneta da 10, numero del campione, dal valore di 10 ducati. Non è la prima volta che il sindaco del Comune molisano fa parlare di sé per aver coniato in maniera del tutto singolare le monete comunali: Fratangelo, infatti, in estate ha distribuito delle banconote simili ai Ducati del Regno delle Due Sicilie a tutti le famiglie in crisi a causa della pandemia.

Le banconote plastificate da 20 e 50 ducati sono state adottate con un decreto pubblicato lo scorso 17 Aprile in seguito al regolamento comunale approvato nel 2018 il cui contenuto fa riferimento all’antico ducato del 1831 del re di Napoli Ferdinando II. Un’iniziativa contro la crisi economica da Coronavirus: il ducato riecheggia dunque il periodo del Regno delle Due Sicilie ma il primo cittadino non si ferma qui: Enrico Fratangelo, infatti, sta meditando la fattibilità dei “Borbone-Bond”, una valuta tutta meridionale da utilizzare come strumento per incentivare le imprese e investire sul territorio.