martedì, Ottobre 19, 2021
HomeEventiTre istituzioni culturali del Sud insieme per il Festival dedicato ai ragazzi

Tre istituzioni culturali del Sud insieme per il Festival dedicato ai ragazzi

Il Giffoni Film Festival, collaborerà con due istituzioni culturali campane per valicare, simbolicamente, i limiti imposti dal Covid 19

Per il suo cinquantesimo anno, la rassegna cinematografica più famosa al mondo, interamente dedicata al cinema dei ragazzi ha scelto di accompagnarsi a due grandi istituzioni culturali presenti sul territorio campano, per valicare, anche se solo simbolicamente, i limiti imposti dalle norme anti- contagio per la pandemia da Covid- 19.

Giffoni 50 nella Winter Edition 2020 ha deciso di avere come partner "Città della Scienza" e il "Museo Madre" che riapriranno gli spazi espositivi ospitando due speciali appuntamenti del Festival per ragazzi. Le sale e le mostre saranno visibili on line per i partecipanti di tutto il mondo al festival, dalla giuria e da chiunque volesse condividere l'esperienza culturale che valica le distanze per entrare di nuovo nelle vite di tutti.

Ci saranno due laboratori, uno riservato alla scienza e un altro dedicato all'architettura entrambi diretti dall'Ente Le Nuvole che si occupa da molto tempo del diritto all'istruzione basato sulla cultura che poggia sulla libertà e sulla creatività. Questi due laboratori faranno parte della sezione "Vivo Giffoni - Street Fest on Web" sempre all'interno della Winter Edition del Giffoni 50.

Claudio Gubitosi, il direttore della Giffoni Opportunity dichiara: "Siamo felici e onorati di questa collaborazione. Con questa iniziativa diamo vita ad una reta che, in un periodo così difficile, è quanto mai necessaria. Giffoni, Museo Madre e Città della Scienza condividono lo stesso spirito, quello che ci porta a non demordere, a non cedere mai, a non smettere mai di sperare. Giffoni in questi mesi non si è mai fermato e anche questa volta affermiamo tutta la voglia di tornare a vivere la cultura come in Campania si può fare e si deve continuare a fare. Sono certo che siamo all'avvio di un percorso che, insieme, ci porterà ancora più lontano. E' la conferma di un territorio che è riferimento internazionale in termini di creatività ed innovazione"

Il Presidente di "Città della Scienza", Riccardo Villari rimarca l'importanza che ha questa iniziativa per il superamento di questo periodo di crisi che riguarda tutta la cultura ed in particolare i musei e le mostre, ringraziando per la possibilità di partecipare, insieme al "Museo Madre" ad una manifestazione di fama internazionale .

Laura Valente, Presidente della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee dichiara: "Museo Madre, Giffoni Opportunity e Città della Scienza per la prima volta uniti in un percorso dedicato ai giovani che saluta il nuovo anno, non a caso abbiamo fortemente voluto che il portone giallo del Madre si aprisse simbolicamente a questa esperienza, che promette sinergie interdisciplinari ulteriori, fondamentali per creare insieme percorsi inediti nati dall'incontro tra linguaggi, approcci, pratiche differenti".

Il programma che partirà Lunedì 28 Dicembre dalle ore 15,30, sarà disponibile sulla piattaforma streaming www.vivogiffoni.it . Comincerà con il laboratorio dedicato alle scienze con la suggestiva location che offre Città della Scienza, il tavolo multimediale prevede moltissimi esperimenti che si sposteranno attraverso un crescente livello di difficoltà.

Martedì 29 Dicembre sarà la volta del Madre che alle ore 18,30 con il laboratorio di architettura che percorrerà Napoli dentro e fuori, con la visione di architetture reali e ipotetiche anche attraverso l'aiuto di immagini tratte da film. Il 30 Dicembre ci saranno programmi online con live musicali, mostra delle opere in concorso nazionali e internazionali, eventi speciali street artist, spettacoli teatrali e interventi di moltissimi artisti.

LEGGI ANCHE...