mercoledì, Agosto 4, 2021
HomeRegione CalabriaVaccino anti-Covid, Arcuri: "Immunità di gregge a fine estate"

Vaccino anti-Covid, Arcuri: "Immunità di gregge a fine estate"

Il Commissario straordinario delegato all'emergenza Coronavirus ha rassicurato gli italiani a pochi giorni dalla partenza della campagna di vaccinazione

Domenico Arcuri, il Commissario straordinario del Sud delegato dal premier Giuseppe Conte per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, ha rassicurato gli italiani sulla "questione vaccino" con un'intervista al Fatto Quotidiano: l'Italia può raggiungere entro la fine dell'estate l'obiettivo di 42 milioni di vaccinati, la soglia individuata per l'immunità di gregge. Arcuri ha annunciato questi numeri a ridosso della partenza della campagna di vaccinazione anti-Covid nel nostro Paese, prevista per la giornata di domenica 27 dicembre.

"Abbiamo già la discreta certezza di 38 milioni di dosi di vaccino per i primi tre trimestri: prima dose e richiamo per 20 milioni di italiani in nove mesi - ha spiegato il Commissario calabrese delegato all'emergenza - Pfizer ha assicurato che le prime diecimila dosi arriveranno un giorno prima del Vaccine day europeo. Il carico sarà diviso per 21 e da Roma ripartiranno le dosi per venti presidi regionali. I viaggi dalla capitale saranno gestiti dalle forze armate. Nei successivi, a partire dal secondo del 30 gennaio, la Pfizer porterà le dosi nei trecento centri regionali".

"Il vaccino non è un bene scarso - ha sottolineato Domenico Arcuri - Abbiamo un piano approvato dal Parlamento e tutti potranno vaccinarsi senza ansia, senza corsie preferenziali, senza un 'mercato dei vaccini', quando avremo dosi sufficienti, speriamo tra il secondo e terzo trimestre, tutti potranno finalmente vaccinarsi. La promessa solenne è: non lasceremo una sola dose di vaccino nei nostri depositi. Il 98% dei siti regionali è dotato di cella frigorifera o lo sarà nei primi giorni del 2021. Al restante 2% le stiamo comprando noi.

All'Italia toccheranno 202 milioni di dosi, il 13,4% dell'Unione Europea. Da Pzifer ne avremo subito 27 milioni: 8,8 nel primo trimestre 2021, 8,1 il secondo, 10,1 nel terzo. E la Ue sta negoziando con l'azienda per farcene avere altre 13,8 milioni. Se il 6 gennaio l'Ema approverà il vaccino di Moderna noi siamo pronti a riceverne altre 10,8 milioni. E confido che in tempi non troppo più lunghi arriveranno anche le 40 milioni di dosi di Astrazeneca".

 

LEGGI ANCHE...