giovedì, Luglio 29, 2021
HomeNewsAbruzzo e Basilicata promosse dal Ministero per prestazioni sanitarie essenziali

Abruzzo e Basilicata promosse dal Ministero per prestazioni sanitarie essenziali

Secondo i dati della Lea le due regioni del Sud Italia sono nella top-ten. Miglioramenti anche per le altre regioni del Sud

Abruzzo e Basilicata promosse per il loro sistema sanitario regionale. Secondo i dati delle tabella della Lea - Livelli essenziali di assistenza - le due regioni del Sud risultano nella classifica nazionale rispettivamente ottava e decima, figurando quindi nella top-ten.

Elaborata sulla base di 33 indicatori, che comprendono i ricoveri e gli screening, la statistica fa riferimento all'anno 2018 e verrà pubblicata dal Ministero della Salute. Rispetto all'anno precedente, la sanità lucana ottiene 191 punti, ossia due in più rispetto al 2017. I dati della griglia della Lea ci dicono dunque che l'Abruzzo e la Basilicata risultano la prima e la seconda regione al Sud per quanto riguarda l'organizzazione e l'andamento del loro sistema sanitario essenziale.

Tra tutte le regioni italiane, il Veneto risulta al primo posto nella classifica delle Regioni che assicurano le migliore cure ai cittadini. Nella graduatoria il Veneto (con 222 punti) è seguito da Emilia-Romagna (221 punti), Toscana (220), Piemonte (218), Lombardia (211) e Liguria (211). A seguire Umbria (201), Abruzzo (209), Marche (206) e Basilicata (191). Un miglioramento nei punteggi per chi chiude la classifica: il Lazio passa da 180 punti del 2017 a 190 punti del 2018, la Puglia (da 179 a 186), il Molise (da 167 a 180) e la Sicilia (da 160 a 171). In coda troviamo altre tre regioni del Sud che pure vanno meglio rispetto al 2017: la Campania che sale da 153 punti del 2017 a 170 del 2018 e la Calabria, che balza dai 136 ai 162 punti.

LEGGI ANCHE...