giovedì, Novembre 30, 2023

Livigno, va a comprare benzina e sigarette e mostra quanto ha speso: "Differenze enormi col resto della Lombardia"

Livigno è zona franca, ovvero comune dove le attività commerciali non fanno pagare alcune imposte, prime su tutte l'IVA. In un periodo di forte inflazione come quello attuale, è più conveniente che mai spendere qui. Un cittadino italiano ha mostrato le differenze di prezzo per quanto riguarda sigarette e benzina.

I residenti della Lombardia sanno bene che Livigno è zona franca. Più precisamente, è considerata zona 'extradoganale' ai sensi della Legge 17 luglio 1970, n. 516. Non tutti sanno, però, perché il comune della provincia di Sondrio di circa 7.000 abitanti goda di questo privilegio. C'entra il fatto che fino ai primi anni '50, la località era totalmente isolata dal resto del mondo. Trovandosi nel cuore della Valtellina, era soggetta a forti nevicate che per gran parte dell'autunno e per tutto l'inverno la isolavano dal resto della Lombardia e dell'Italia.

Nonostante oggi sia una rinomata località turistica ben collegata con il resto del mondo, Livigno non ha perso lo status di zona extradoganale. Oltre che turismo sciistico, se ne è creato un altro di natura commerciale: moltissime persone che abitano nei dintorni o sono di passaggio approfittano dell'assenza dell'IVA per acquistare beni di prima necessità a prezzi più bassi. Chiaramente esistono delle regole speciali, che ad esempio limitano l'acquisto di benzina. Ciascuno è libero di fare il pieno alla propria automobile, ma non può riempire taniche della capacità superiore ai 10 litri, pena severe sanzioni.

Livigno, i costi attuali di benzina e sigarette

Un cittadino italiano si è recato a Livigno e con un video sul suo profilo TikTok ha documentato la situazione a ottobre del 2023. A livello nazionale, i prezzi della benzina (parliamo di self service) hanno oscillato tra 1,90 e 2,10€ per tutta l'estate e il principio dell'autunno. Solo negli ultimi cinque giorni si è registrato un leggerissimo calo, ma è ancora normale pagare 2€ un litro di benzina, specie in autostrada e nelle località con scarsa concorrenza. Quanto costerà, oggi, la verde a Livigno, dove non si paga l'IVA e altre imposte? Un prezzo da sogno per molti italiani: 1,45€ (il diesel 1,38€). Nei primi istanti del video, l'uomo mostra anche i prezzi delle stecche di sigarette e nessuna supera i 46€.

@andreaimprota0

#livigno#italia#benzina#gasolio#presaingiro#iva#tasse#accise

♬ suono originale - Andreaimprota0

Nei commenti, c'è chi sostiene che fino a pochi anni fa la benzina costasse molto meno di 1,45€: qualcuno scrive che era normale pagarla 0,90€ al litro. Una cosa è certa: rispetto ai 1,93€ di prezzo medio regionale in Lombardia, pagare 50 centesimi in meno è sempre un'opportunità da non perdere, per chi può. Coloro che seguono gli andamenti dei prezzi della benzina sanno che è tutto ciclico: attualmente, a livello internazionale, si sta registrando un calo dei raffinati che per fortuna dei risparmiatori si riflette anche sul prezzo finale alla pompa. Contestualmente è in leggero calo anche l'inflazione generale, sebbene ci sia preoccupazione per i previsti aumenti del prezzo dell'energia elettrica, che secondo gli analisti arriveranno anche a +20% entro dicembre 2023.

LEGGI ANCHE: KFC nella bufera: "Non accettiamo più contanti, solo carte", dov'è successo