martedì, Febbraio 7, 2023

Allarme listeria nei supermercati, lotti di formaggio ritirati: è una marca famosissima

La paura della listeria ritorna nei supermercati italiani: questa volta nel mirino c'è finita una tipologia di formaggi. Cosa fare in caso di acquisto e a cosa stare attenti. 

Sono settimane che in Ministero della Salute ha lanciato un vero e proprio allarme che vede protagonisti i supermercati italiani e i loro prodotti. Il ritiro dei lotti nei centri di smistamento alimentare avviene per diverse ragioni ma si fa sempre più strada l'allarme listeria, batterio che riesce resiste anche a basse temperature e dunque a moltissimi alimenti che consumiamo quotidianamente. La data di scadenza sembrava l'unico accorgimento da dover rispettare durante l'acquisto di prodotti alimentari ma a quanto pare non si tratta dell'unico rischio all'orizzonte.

La listeria è un batterio molto resistente che arriva dall'acqua o dal terreno e che si trasferisce facilmente su alcune categorie di prodotti. Innanzitutto i crudi come pesce e carne ma anche gli ortaggi che spesso consumiamo ogni giorno. Non sono esclusi i formaggi e tutti gli alimenti derivati dal latte non pastorizzato. Il Ministero della difesa ha però annunciato il ritiro dell'ennesimo lotto che questa volta vede protagonista il pecorino all'interno di uno degli store più diffusi in Italia.

Pecorino ritirato causa listeria: l'allarme nei supermercati Lidl Italia

Sul sito del Ministero della Salute è apparso l'ennesimo avviso del ritiro di un lotto che questa volta vede al centro i Supermercati Lidl Italia. Nello specifico il lotto ritirato è di pecorino stagionato al tartufo con marchio Deluxe venduto al prezzo di 21,99 euro al kilo. Anche negli store sarà affisso l'avviso di ritiro del prodotto soprattutto per chi l'ha già acquistato.

Il lotto indicato è il TA222744 prodotto in Toscana con codice IT0929CE prodotto da Rocca Toscana S.R.L. Cosa fare se abbiamo acquistato questo prodotto? Bisognerà riportarlo al venditore e assolutamente evitare di mangiarlo. Sembra proprio che i continui controlli sugli alimenti presenti nei supermercati italiani e diretti sulle nostre tavole portino ogni settimana a nuovi provvedimenti. Cesserà prima o poi l'allarme del Ministero della Salute? Gli italiani sperano proprio di sì, intanto è bene restare attenti e evitare gli acquisti dei lotti già identificati.

LEGGI ANCHE>>>Trapani- chi era il pilota trovato morto, la decisione della Difesa: "Facciamo una promessa"

LEGGI ANCHE...