venerdì, Gennaio 27, 2023

Massimo Ranieri racconta un curioso aneddoto su Mia Martini: "Mi è dispiaciuto..."

Ospite di Rtl, Massimo Ranieri si lascia andare a un ricordo relativo una canzone poi interpretata dall'amatissima cantante Mia Martini. L'aneddoto curioso in diretta radiofonica

Nella vita di un artista dalla carriera così lunga, ce ne sono di aneddoti e curiosità da raccontare. E Massimo Ranieri le storie che fanno riferimento al suo passato e alla carriera da popolare cantante non se le tiene per se. Anzi, ama condividerle e commentarle con il sorriso sornione che da sempre lo contraddistingue.
All'anagrafe Giovanni Calone, Massimo Ranieri oggi è stato ospite della trasmissione 'W l'Italia' in onda su Rtl 102.5. Nella lunga intervista concessa ai due presentatori radiofonici Angelo Baiguini e Carolina Rey, Ranieri ha ricordato un curioso aneddoto su di lui, Bruno Lauzi e Mia Martini.

Al centro della storia raccontata da Ranieri in radio c'è la famosissima canzone 'Almeno tu nell'universo', interpretata da Mia Martini. La cantante, compianta sorella di Loredana Bertè, presentò la canzone in gara alla 39esima edizione del Festival di Sanremo nel 1989. Il brano ottenne subito un grandissimo successo di pubblico, anche se non riuscì a posizionarsi bene in classifica. Quell'anno, infatti, il brano arrivò solamente nono (l'edizione poi fu vinta da Fausto Leali e Anna Oxa, che all'Ariston trionfarono con 'Ti lascerò').

Massimo Ranieri su 'Almeno tu nell'universo' di Mia Martini: "Potevo cantarla io, che peccato..."

Come ha raccontato il cantante napoletano a Rtl 102.5, Bruno Lauzi, autore, insieme a Maurizio Fabrizio, di 'Almeno tu nell'universo', propose dapprima a Ranieri di cantarla. Lui però a quanto pare rifiutò, così, dopo poco, la canzone fu registrata da Mia Martini. La quale, come detto, la portò al successo a Sanremo, dove il brano divenne presto una canzone 'cult' della storia della musica italiana anche grazie alla straordinaria interpretazione della sua cantante.

In riferimento all'esibizione della Martini, Ranieri ha rivelato: "Quando ho risentito 'Almeno tu nell'universo' a Sanremo, alle prime note che fanno: "Sai, la gente è strana..", ho detto: "Ma io 'sta canzone la conosco. Ma non è che è una cover? Erano passati otto, nove anni ormai. E lì mi son detto: "Che peccato che non l'ho cantata io, lì mi è dispiaciuto. Perché è una canzone talmente bella.. Poi lei l'ha cantata in maniera sublime". Però, fa notare la conduttrice radiofonica Carolina Rey, il cerchio si è chiuso quando Ranieri è tornato 20 anni dopo a Sanremo vincendo proprio il Premio della Critica dedicato a Mia Martini.
"Era destino", ha detto il cantante.

LEGGI ANCHE >>> Massimo Ranieri e il figlio illegittimo che ha riconosciuto solo di recente: ecco di chi si tratta (lo conoscete tutti)

LEGGI ANCHE...