sabato, Dicembre 10, 2022

Mammone, chi è in realtà il protagonista della leggenda per bambini? Ecco i dettagli sull'oscuro personaggio

Conoscete le origini del Mammone, la creatura mostruosa il cui nome spaventa tutti i bambini? Ecco la leggenda dell'oscuro personaggio

Il Mammone è conosciuto da tutti come il personaggio oscuro, il mostro che spaventa i bambini di tutta Italia. Soprattutto in Campania, a tutti i bambini sarà capitato di sentire la frase "Stai attento che mò vene 'o mammone". Questa frase, solitamente, viene utilizzata quando il bambino o la bambina si rifiuta di dormire e, per questo, i suoi genitori gli/le dicono di andare a letto prima dell'arrivo di questa spaventosa creatura, che potrebbe mangiarli.

Come molte creature di questo tipo, anche le origini del mammone derivano da leggende antiche, in cui il mostro era diverso da quello che si conosce attualmente. Molti miti, in effetti, hanno subito una modifica e un'evoluzione nel tempo. Scopriamo insieme questa leggenda e vediamo quali sono le sue origini e come, invece, è diventata quella che conosciamo adesso.

Mammone: le origini del mito e la sua evoluzione

Le origini di questa creatura affondano nella Bibbia, e in particolare nel Vangelo. La figura di Mammona, al femminile, era contrapposta a Gesù Cristo. Rappresentava, come spiegato su ecampania.it, il "Dio Denaro" e l'attaccamento a tutto ciò che è materiale. Era, dunque, una sorta di "Diavolo" che si contrapponeva al figlio di Dio. L'uomo, a quanto si legge, era sottoposto a una scelta: Gesù o Mammona, il bene e la purezza o il male e la materialità. Questa creatura compare anche nella celebre opera di John Milton Paradise Lost: anche in questo caso, Mammona è descritta come una creatura malvagia. In quest'opera è un angelo caduto attaccato ai soldi e ai beni fisici.

Nei secoli successivi, la figura del Mammone è stata accostata a un gatto, che è considerato solitamente una creatura sacra, ma in maniera negativa. Il Gatto Mammone è, in questo modo, entrato a pieno titolo nelle leggende popolari, come una creatura che attacca il bestiame di notte. Oltre al bestiame, le sue vittime preferite sono proprio i bambini. Ed è proprio la figura del Gatto Mammone che attacca i bambini ad essere entrata nelle favole dell'Italia Meridionale e, dunque, nei cosiddetti "cunti". Da simbolo dell'avidità e dell'attaccamento ai soldi a creatura simile a un gatto che attacca i bambini: ecco com'è diventato nei secoli il Mammone e come si è trasformato nella creatura che conosciamo oggi.

LEGGI ANCHE>>>Capo Vaticano, conoscete la leggenda del meraviglioso promontorio calabrese? Se ne parla nell'Odissea

LEGGI ANCHE...