sabato, Ottobre 1, 2022
HomeNewsSabrina Ferilli, il duro sfogo sui social: "Ogni giorno ci tolgono qualcosa.."

Sabrina Ferilli, il duro sfogo sui social: "Ogni giorno ci tolgono qualcosa.."

Sabrina Ferilli ha commentato una brutta vicenda sui social alla sua maniera diretta e sincera. Ecco di cosa si tratta.

Sabrina Ferilli è una delle donne più apprezzate del mondo dello spettacolo. Oltre a una bellezza mozzafiato, infatti, non si tira mai indietro quando c'è da commentare qualcosa. Così ha fatto in merito a un triste evento di attualità che riguarda tutta la sfera femminile, in termini di 'diritti'. In particolar modo ci spostiamo in Ungheria. Ma cos'è successo?

Ebbene, come i più informati certamente sapranno, pochi giorni fa è trapelata questa notizia: a partire da ieri, 15 settembre, in Ungheria, prima di procedere con l'aborto sarà obbligatorio sentire il battito cardiaco del feto per far sì che le donne siano 'certe' della propria decisione di porre fine alla vita del bambino che portano in grembo. La notizia ha fatto scalpore, diffondendosi a macchia d'olio sui social grazie ai principali giornali che l'hanno riportata. Sulla questione si è espressa anche Sabrina Ferilli. Ecco quali sono state le sue dure parole in merito.

Sabrina Ferilli si espone senza filtri: "Che pena.."

Sabrina Ferilli ieri ha condiviso una storia all'interno della quale si è sbilanciata sulla questione aborto in Ungheria. Nello specifico ha parlato inizialmente della donna asserendo che continua ad essere oggetto di forzature ed umiliazioni, in quanto secondo la società maschilista utile solo a procreare. Quasi come fosse un qualsiasi mammifero. Ma lo sfogo non finisce di certo qui.

Lo sfogo di Sabrina verte su quanto le donne vengano viste principalmente come madri ancora oggi, il che determina un essere giudicate in malo modo se non si rispetta questo canone. In buona sostanza non va bene pensare alla carriera, piuttosto che alla maternità. Almeno secondo la società, seguendo il parere della Ferilli che infine chiosa con parole molto dure.

"Siamo giunti alle torture, come quella in Ungheria. Ogni giorno ci tolgono qualcosa, ogni giorno ci umiliano in maniera meschina e i politici femmine e maschi non dicono nulla. Che orrore. Che pena". Le ultime parole scritte nella storia da Sabrina Ferilli, che siano più o meno condivisibili, appaiono davvero molto dure e lasciano intendere bene la sua posizione in merito a una faccenda che definire spinosa sarebbe riduttivo.

LEGGI ANCHE: Sabrina Ferilli annuncia una grande novità: "Questa volta sarà diverso.."

LEGGI ANCHE...