venerdì, Ottobre 7, 2022
HomeNewsGf Vip7, la Lega italiana contro l'AIDS commenta la scelta di Giovanni...

Gf Vip7, la Lega italiana contro l'AIDS commenta la scelta di Giovanni Ciacci: "Non alimentiamo.."

Giovanni Ciacci è al centro delle ultime polemiche sui partecipanti al prossimo Grande Fratello VIP. Molti non vogliono che Ciacci sia tra gli abitanti della casa a causa della sua sieropositività. Dopo le petizioni contro la sua partecipazione, una voce importante cala in sua difesa.

Il Grande Fratello VIP è uno dei reality show più seguiti. Il gioco prevede la partecipazione di personaggi del mondo dell'intrattenimento. Confinati a lungo sotto l'occhio delle telecamere, i personaggi devono superare una serie di prove. Vince chi resiste più a lungo in questa condizione certamente stressante. La prossima edizione sarà condotta ancora una volta da Alfonso Signorini e prevede anche la partecipazione di alcuni opinionisti in studio. In queste settimane Signorini sta rilasciando alcune dichiarazioni a proposito dei nomi di partecipanti e ospiti speciali. Proprio a Giovanni Ciacci è giunto l'invito a partecipare al prossimo GF VIP come abitante della casa.

Giovanni Ciacci rientra a pieno titolo tra i VIP per diversi motivi. Innanzitutto è tra gli stylist più celebri nel mondo dello spettacolo. È lui che ha curato l'immagine di ospiti e conduttori di otto Festival di Sanremo. In più, Ciacci ha partecipato lui stessi a Ballando con le Stelle e Detto fatto in qualità di concorrente. A Pomeriggio 5 e Domenica Live, invece, ha partecipato nel ruolo di opinionista. I gossip che lo riguardano sono a proposito della sua vita sentimentale. Ultimamente, Ciacci è stato visto con un ex tronista di un'altra trasmissione molto seguita, Uomini e Donne.

LILA, supporto a Giovanni Ciacci

Pur essendo recente la notizia della partecipazione di Giovanni Ciacci al Grande Fratello VIP 7, sul web le polemiche in proposito sono già tantissime. Al centro di tali polemiche non c'è più la persona di Giovanni Ciacci: la sua identità è stata per molti soppiantati dalla sua malattia. A fare scandalo, sebbene non siamo più negli anni Novanta, è la sieropositività di Ciacci. Ospitare una persona con l'HIV negli ambienti della casa è l'occasione perfetta per mostrare sotto l'occhio vigile del Grande Fratello quanto si tratti di una condizione da non stigmatizzare. Purtroppo, ancora lontani dall'effettivo inizio del reality condotto da Alfonso Signorini, sono state molte le petizioni online e le critiche incentrate sull'inclusione di un sieropositivo all'interno della casa del GF VIP 7.

A questo punto è toccato alla LILA scendere in campo. La LILA è la Lega Italiana per la Lotta contro l'AIDS. A fare da contrappeso alle critiche ricevute da Alfonso Signorini e Giovanni Ciacci, c'è proprio la LILA ad applaudirli per la scelta coraggiosa. Si tratta di un'occasione importante per ricordare che è anche la legge a normare che le discriminazioni non devono esistere. L'articolo 5 della legge 135/1990 cita proprio l'infezione da HIV come motivi che non possono essere di discriminazione. Questo per quanto riguarda scuola, sport, lavoro. Attualizzando il discorso, la LILA sottolinea quanto sia importante evitare discriminazioni del genere in qualsiasi ambiente, evitando di fomentare l'odio sociale.

LEGGI ANCHE >>> Orietta Berti contro Giovanni Ciacci: "Mi ha fatto una cosa brutta", spunta la verità

LEGGI ANCHE...