domenica, Settembre 25, 2022
HomeNewsL'ultimo saluto a Piero Angela, Alberto in lacrime spiazza tutti: "Mai vista...

L'ultimo saluto a Piero Angela, Alberto in lacrime spiazza tutti: "Mai vista una cosa del genere.."

Alberto Angela ha parlato di suo padre nel corso della cerimonia nella camera ardente. Le sue parole sono state toccanti e hanno regalato un ritratto inedito del padre a chi non lo conosceva.

Piero Angela è stato un divulgatore di cultura. Le sue trasmissioni hanno dato linfa vitale alla tv italiana. Forse in molti non sanno che Piero Angelo cominciò nel ruolo di cronista radiofonico. Solo in seguito si affermò prima come inviato televisivo e poi come conduttore dei TG. Oltre a una passione spropositata per le storie che poi si è divertito a raccontarci, Piero Angela era anche un musicista. Aveva un forte interesse per il jazz e suonò persino in diversi club torinesi con la sua band. Riuscì a togliersi parecchie soddisfazioni grazie alla musica. Una passione che abbandonò quando venne assunto in Rai come giornalista.

Come giornalista si recò in Vietnam, dove intervistò soldati e abitanti del luogo. Fu in quel periodo che cominciò a realizzare una serie di documentari televisivi a tema scientifico. Questi approfondimenti lo porteranno poi col tempo a realizzare tante trasmissioni a tema divulgativo. Trasmissioni che poi si riuniranno nella famosa serie intitolata Quark, programma che riscosse un’enorme successo tra il pubblico. Gli argomenti trattati erano tra i più disparati, non solo strettamente scientifici. Storia e archeologia entrarono di diritto tra gli argomenti preferiti di molti telespettatori. Gli stessi telespettatori che ora probabilmente piangono la scomparsa di Piero Angela.

Piero Angela: il saluto di Alberto Angela

Alberto Angela ha parlato alla camera ardente del padre in qualità di figlio e collega. Centinaia le persone accorse a rendere omaggio a Piero Angela, che ha portato la cultura nelle case degli italiani ed è scomparso all'età di 93 anni. Oltre ai familiari del noto giornalista, a rendere omaggio c’era anche il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, l'amministratore delegato e la presidente della Rai. Anche molti ragazzi. Nel suo discorso Alberto Angela ha parlato del padre come di un grande divulgatore. Una persona forte, intelligente e ironica. Alberto Angela aveva la sensazione di vivere con un moderno Leonardo da Vinci, che sapeva trovare la risposta giusta anche alla domanda più complessa.

Sull’eredità che il grande giornalista e divulgatore lascia, Alberto Angela afferma che continuerà a vivere attraverso i libri, le trasmissioni e i dischi jazz che tanto amava. Sarà un esempio che vivrà ancora a lungo nelle persone, quelle persone che cercano di unire, che esplorano le bellezze che la natura ci mette a disposizione. Quella di Piero Angela è un'eredità importante, che non sta tanto nel lavoro di divulgazione che ha fatto il noto giornalista, ma di atteggiamento nei confronti della vita.

Leggi anche:Alberto Angela, avete mai visto sua moglie Monica? La ama più della storia

LEGGI ANCHE...